Come sistemare, tenere lisci e non far gonfiare i capelli quando piove

Anche nel bel mezzo di una calda giornata estiva può capitare l’imprevisto. Ossia un’improvvisa ondata temporalesca. E ciò che ne fa le spese sono i nostri capelli. Che si ritrovano improvvisamente travolti dalla pioggia. Che li rende poi inevitabilmente non belli da vedere. Sotto l’acqua, infatti, la chioma tende a gonfiarsi e incresparsi e l’effetto è davvero brutto. Questo riguarda ogni tipo di capello e di taglio. I ricci definiti tendono a sfaldarsi, il liscio inizia a ondularsi con ciocche disordinate.

Le chiome lunghe appaiono disordinate e spettinate, il taglio medio si gonfia a effetto fungo. Anche i capelli corti non si risparmiano, dando l’impressione di un taglio opaco e sfilettato. Cerchiamo di capire innanzitutto il motivo per cui la pioggia crea questi problemi ai capelli. Comprendendo l’origine del problema, sarà più semplice trovare la soluzione appropriata.

Perché i capelli si gonfiano con l’umidità

Perché quando piove i capelli si increspano e si gonfiano? Il motivo risiede nella costituzione della superficie del capello. Che è composta da cuticole di cheratina sovrapposte. Quando piove, le gocce di acqua, depositandosi sulle cuticole, le sollevano, privandole di compattezza. Per cui l’effetto che vediamo è quello di capelli gonfi, crespi e opachi. La stessa cosa accade quando non piove ma il grado di umidità nell’aria è molto elevato. Alcune persone soffrono meno il problema mentre altre di più. Questo dipende dalla porosità e dal potere di assorbimento dell’umidità dei capelli.

Chi li ha molto porosi, tenderà al maggior sollevamento delle cuticole e al maggior passaggio di umidità. L’alto grado di porosità è determinato da capelli particolarmente stressati, sfibrati, sottoposti a tinture chimiche. O a fonti di calore troppo alte utilizzate per l’asciugatura. Appare chiaro, quindi, il fatto che chi abbia capelli rovinati possa sottostare maggiormente al problema dei capelli gonfi sotto la pioggia. Ma come risolvere?

Come sistemare, tenere lisci e non far gonfiare i capelli quando piove

Se il nostro problema è quello dei capelli che si gonfiano quando piove, possiamo innanzitutto prendere atto di doverli curare maggiormente. Per cui possiamo iniziare a optare per un taglio che li risistemi. E per prodotti da applicare dopo il lavaggio, come maschere o impacchi ristrutturanti. Nel mentre, possiamo ovviare al problema con alcuni espedienti. Sia con capelli corti che lunghi, lisci o ricci, quando piove dobbiamo cercare di indossare un cappuccio o un cappello. In questo modo impediremo all’acqua di depositarsi sui capelli.

Un altro modo per non far increspare i capelli, soprattutto lunghi o medi, è legarli con una coda bassa, sotto la nuca. In questo modo si aiuta la distesa delle cuticole e a mantenere i capelli lisci. Può essere, infine, utile applicare sui capelli, prima di uscire, uno spray anti crespo, che fungerà da barriera protettiva contro l’umido. Ecco come sistemare, tenere lisci e non far gonfiare i capelli con pioggia o umidità.

Lettura consigliata

I capelli crespi o stopposi risplenderanno e saranno belli anche a 50 anni con questo rimedio naturale rigenerante

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te