Come si vive con un solo stipendio riducendo le spese al massimo?

La gestione del bilancio familiare spesso è più difficile che gestire un’azienda. Perché le entrate mensili sono limitate. E perché quando i prezzi dei beni e dei servizi aumentano arrivare alla fine del mese non è mai facile.

E questo specie per chi vive di una sola entrata come lo stipendio. Con la conseguenza che, periodicamente, per far quadrare i conti, possibilmente senza farsi mai mancare nulla, è necessaria non solo la pianificazione delle spese. Ma anche la razionalizzazione dei costi. Vediamo allora come organizzarsi per vivere di stipendio evitando, magari già alla seconda o alla terza settimana del mese, di ritrovarsi al verde.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Come si vive con un solo stipendio riducendo le spese al massimo?

Nel dettaglio, i capitoli di spesa principali, su cui provare a ridurre al minimo i costi, spaziano dall’energia al cibo. Passando per i vestiti, per la telefonia fissa e mobile ed eventualmente pure per un eventuale mutuo in corso di pagamento.

Su come si vive con un solo stipendio, infatti, la riduzione al minimo dello spreco di cibo è già un primo passo importante. Proprio per ritrovarsi con più soldi in tasca. Perché non basta fare la spesa al discount se poi si comprano dei cibi che restano per mesi in dispensa o per settimane nel frigorifero.

Per le bollette di luce e gas, invece, occorre periodicamente valutare l’eventualità del cambio di fornitore. In più, ricordiamo che attualmente le famiglie con ISEE non superiore alla soglia dei 12.000 euro possono accedere al Bonus elettrico ed al Bonus gas. Il limite ISEE, in particolare, è stato innalzato per tutto il 2022 dal Governo Draghi al fine di far fronte ai rincari choc delle materie prime energetiche. Così come per i cellulari ci sono gli operatori low cost che offrono abbonamenti per le chiamate e per la navigazione in Internet al di sotto della soglia dei 10 euro al mese.

Dal mutuo per la prima casa ai vestiti, ecco come tagliare i costi

Per quel che riguarda invece il mutuo per la prima casa, chi è in regola con le rate può sempre valutare di spostare con la surroga il finanziamento ipotecario presso un altro istituto di credito che offre condizioni migliori. Così come per il vestiario, pure nei mercatini ci sono capi di abbigliamento di qualità che si possono acquistare al posto di quelli griffati nei negozi. Inoltre, muniti di smartphone, ci sono pure applicazioni che permettono lo scambio di abbigliamento usato.

Lettura consigliata

Che lavoro fare per arrotondare stipendio o pensione con una seconda entrata

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te