Come scegliere la coppetta mestruale per apprezzarne tutti i vantaggi e dire per sempre addio agli assorbenti

La coppa mestruale si sta proponendo in tutto il mondo come valida alternativa ai tradizionali assorbenti esterni ed interni.

Chi non l’ha mai utilizzata potrebbe esserne spaventato, ma alcuni studi effettuati in Canada nel 2011 dimostrano che il 91% delle donne una volta provata la coppa mestruale è felice della propria scelta e non tornerebbe più indietro.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Come funziona la coppa mestruale

La coppa mestruale è composta di silicone medicale e per svolgere la sua funzione deve essere inserita all’interno della vagina durante i giorni del ciclo.

La coppetta raccoglie al suo interno il flusso il quale dovrà essere versato molto semplicemente nel wc, senza l’utilizzo di nient’altro.

Bisognerà svuotarla al massimo ogni 12 ore, prestando la massima attenzione all’igiene delle mani prima dell’inserimento e della rimozione della stessa dalla vagina.

Ora capiamo quali sono i suoi reali vantaggi e benefici e come scegliere la coppetta mestruale per apprezzarne tutti i vantaggi e dire per sempre addio agli assorbenti.

Come scegliere la coppa mestruale

Sino a pochi anni fa la si trovava solamente su internet, ma ora sono sempre più le farmacie e i negozi d’igiene che la vendono.

Esistono principalmente due tipi di silicone: uno un po’ più morbido e un altro un po’ più tonico. Contrariamente da quello che si può pensare è possibile che la coppetta tonica sia più comoda perché si apre più facilmente.

Un altro aspetto cui prestare attenzione nella scelta è la taglia. In genere ogni marca propone sul mercato due o più dimensioni che dipendono dall’età e dall’aver o meno avuto figli.

Una volta scelta la taglia giusta saprai necessario capire il corretto funzionamento e apprezzare i vantaggi.

Ecco tutto quello che si deve sapere su come scegliere la coppetta mestruale per apprezzarne tutti i vantaggi e dire per sempre addio agli assorbenti.

Come si inserisce la coppetta mestruale

Alla pari di un assorbente interno deve essere spinta all’interno della cavità vaginale ma solo un po’ più in fondo.

Prima bisogna piegarla in due o a C o con il metodo Punch Down e poi inserirla con due dita. Una volta raggiunta la zona di comfort prima della cervice, la coppetta si aprirà e bisognerà tirarla un po’ per accertarsi che si sia aperta e abbia fatto il vuoto.

È altamente consigliato vedere più tutorial per capire bene l’anatomia dell’apparato vaginale. In questo modo si inserirà la coppetta mestruale senza troppi inghippi.

I vantaggi della coppetta mestruale

I vantaggi della coppetta mestruale sono di gran lunga maggiori rispetto ai suoi svantaggi:

  • è ecologica: la coppa mestruale non produce nessun tipo di rifiuto, è riutilizzabile ogni ciclo fino a 10 anni.
  • è igienica: è necessario lavarla con acqua e sapone neutro ogni volta che viene svuotata e al termine del ciclo bisogna sterilizzarla facendola bollire con un po’ d’acqua 5 minuti in un contenitore apposito;
  • pratica nel trasporto: quando sta per arrivare il ciclo mestruale è necessario portare con sé unicamente la coppetta con il suo apposito sacchetto.
  • è economica: oltre al costo iniziale che può andare tra i 15 e i 25 euro, la coppa mestruale non prevede nessun costo mensile. Diversamente dagli assorbenti tradizionali dura moltissimi anni;
  • è ipoallergenica: è fabbricata in silicone medicale, quindi perfetta anche per i soggetti allergici;
  • la coppetta mestruale si può utilizzare giorno e notte, durante tutto il ciclo mestruale. L’unico accorgimento è avere cura di cambiarla ogni 8-12 ore.

Svantaggi: i primi cicli mestruali

Passare alla coppa in silicone per il ciclo mestruale comporta un periodo di adattamento nel quale è necessario imparare ad usarla correttamente. Scoprire tutti quei “trucchetti” che permetterà di apprezzarne i vantaggi:

  • periodo di apprendimento: durante i primi cicli bisognerà capire il “meccanismo”, che seppur semplice, ha bisogno di un po’ di pratica. All’inizio è meglio utilizzarla quando si è in casa, in modo tale che se ci sono fuoriuscite non ci sarà alcun inconveniente.
  • attenzione al bagno fuori casa: idealmente la sala deve avere oltre al wc anche il lavandino interno. Così si potranno lavare le mani e la coppa senza necessità di uscire.
  • la sala, dovrebbe avere delle dimensioni tali da permettere di accovacciarsi, qualora fosse necessario, per la rimozione e l’inserimento della coppa.
  • l’inserimento può essere difficile all’inizio: capire come metterla e qual è il suo giusto spazio all’interno della vagina all’inizio potrebbe non essere molto intuitivo.
  • la rimozione è molto delicata: soprattutto le principianti potrebbero avere difficoltà nel rimuovere la coppa e così da provocare una fuoriuscita di liquido.
  • organizzazione: è opportuno portare con sé, per quando si è fuori casa un piccolo necessaire, con sapone neutro, fazzoletti di carta, eventuali salviettine intime e un piccolo asciugamano che potrai utilizzare per appoggiare la coppetta o per asciugarti. Tuttavia, poiché può essere indossata fino a 12 ore, saranno rari i casi in cui si dovrà cambiarla fuori casa.

Ecco qui! Sono stati svelati i più comuni segreti sulla sulla coppa mestruale, ora bisogna solo provarla.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te