Come risparmiare più di 1.000 euro all’anno sulla spesa settimanale

La spesa media settimanale al supermercato, per le famiglie italiane, supera i 100 euro. Solo una coppia senza figli può spendere meno dei 462 euro della media mensile rilevata dall’Istat nell’anno 2019. Ma ora i prezzi di tanti beni e soprattutto servizi (utenze e pedaggi, per esempio) sono in aumento.

Dunque, come si può evitare di trovarsi in difficoltà prima che arrivi lo stipendio? Ecco alcuni preziosi consigli elaborati dagli Esperti di Risparmio e Famiglia di ProiezionidiBorsa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Spesa quando e soprattutto con chi

Alcune catene di supermercati offrono sconti speciali in certi giorni della settimana, anche rivolti a particolari categorie di persone. Per esempio, uno sconto del 10% agli over 70 nella giornata di mercoledì. Prendiamo l’abitudine di andare a fare la spesa con un nonno, una vicina di casa o qualcuno che frequenti la stessa parrocchia. Deve mettere tutto nel suo carrello e passare tutto con la sua carta sconto.

L’unione fa la forza: far la spesa con qualcuno vuol dire farsi compagnia e anche usare una sola auto. Ecco realizzato un altro risparmio significativo. Escludendo 15 giorni di ferie fuori città, in 50 settimane abbiamo già evitato 500 euro di spesa.

Mai andare al supermercato affamati

Andando al supermercato dopo il lunch o dopo cena, saremo meno preda delle tentazioni. E non dovendo correre a preparare il pranzo, avremo più tempo per osservare.

Ci sono sempre offerte speciali e promozioni speciali delle marche minori. Bisogna ponderare i prodotti marchiati dal supermercato, osservando gli ingredienti e soprattutto il peso netto. Guardiamo sempre dove sono stati confezionati. Spesso è lo stesso stabilimento dove producono grandissime marche. Dunque, c’è un buon motivo per fidarsi.

Fare la spesa agli ortomercati e con una lista “blindata”

Come risparmiare più di 1.000 euro all’anno sulla spesa settimanale. Fare la spesa ai mercati all’ingrosso della frutta, il sabato mattina.

Alle 12 aprono al pubblico per un’ora, per smaltire tutte le rimanenze. E si fanno ottimi affari, con prezzi migliori di quelli dei mercati rionali o dei piccoli produttori.

Bisogna andare al supermercato con una lista “blindata” o quasi. È una regola che possiamo darci per comprare solo quello che serve effettivamente e non quello che cattura il nostro sguardo. Tra la spesa con la lista e quella senza lista, ci sono almeno 4-5 euro di differenza.

Come risparmiare più di 1.000 euro all’anno sulla spesa settimanale

Considerare la sezione delle offerte temporanee. Ogni giorno ci sono promozioni molto vantaggiose su prodotti freschi di imminente scadenza: frutta e verdura, latticini, pasta fresca ripiena, biscotti.

Però vanno controllate con attenzione e verificando che la scadenza non sia nello stesso giorno del nostro acquisto. Ricordiamoci, poi, di non ritardare il consumo. Bisogna mettere questi prodotti in frigo in un cestino speciale. Separati, non insieme agli altri. Altrimenti ci dimentichiamo di usarli subito e saremo costretti a buttarli.

Considerare le alternative conviene

La prima domanda da farsi è: lo prendo già pronto o me lo faccio? Per risparmiare, basta eseguire le ricette di ProiezionidiBorsa. Vale per sughi, ragù, arrosti, torte salate. Per marmellate, saponi, detersivi, biscotti, yogurt.

Va detto anche che certe generazioni non sono abituate a considerare alcune tipologie di prodotti. La carne di manzo per bollito, nutriente e conveniente, per esempio. Oppure le sardine, le acciughe e calamari nel banco del pesce. Ricchi di Omega 3 e di calcio.

Consigliati per te