Come pulire il parquet in modo semplice e veloce con dei metodi naturali

Il parquet in casa ha da sempre avuto il suo fascino; pavimentazione naturale, in legno che dà una sensazione di calore e accoglienza. É facile trovare il parquet, od anche detto palchetto, in ambienti prevalentemente freddi e nevicati ma oggi questo si adatta bene ad ambienti rustici o moderni.

Il parquet viene scelto per la sua bellezza estetica e per la sua durabilità nel tempo anche se delicato, è importante imparare a prendercene cura.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Oggi in commercio esistono tanti prodotti industriali che ne agevolano la pulizia ma oltre ad essere tossici potrebbero non essere adatti al nostro pavimento.

Infatti è sempre bene assicurarsi su quale tipologia di parquet abbiamo in casa ricordiamo che questo può essere verniciato o oliato.

In questo articolo, suggeriamo come pulire il parquet in modo semplice e sbrigativo con dei metodi naturali.

Il primo consiglio che dobbiamo seguire per iniziare la pulizia del nostro parquet è di togliere polvere e capelli con l’utilizzo di un panno antistatico.

Adesso possiamo provare i metodi sotto illustrati.

Acqua e alcool

Tra i primi consigli su come pulire il parquet in modo semplice e sbrigativo con dei metodi naturali abbiamo l’acqua e alcool.

Uno dei primi metodi naturali ed efficaci è composto da una miscela di acqua e alcool, questa pulisce il nostro parquet in profondità.

Questa miscela risulta molto efficace poiché l’alcool igienizza e pulisce a fondo senza rovinare il nostro amato parquet.

L’unica accortezza da tenere in considerazione è quello di cercare di pulire seguendo il senso delle venature presenti nel parquet cosi da velocizzare la pulizia.

Succo di limone e olio d’oliva

La creazione di questo detergente risulta anch’esso efficace, abbiamo bisogno semplicemente di 10 centilitri di olio e di 15/20 gocce di limone. Il limone con la sua azione sgrassante e l’olio d’oliva con la sua azione lucidante, risulta essere ottimo non solo per la pulizia del parquet.

Difatti può anche per piccoli oggetti o mobili di legno, sarebbe meglio se questo composto lo utilizzassimo tramite uno spruzzino cosi da evitare sprechi.

Olio essenziale alla menta

Se il nostro parquet non è trattato ad olio, un metodo da tenere in considerazione è la miscela di d’aceto e olio essenziale alla menta. Ci servirà esattamente mezzo bicchiere d’aceto unito a trenta gocce di olio essenziale alla menta. Questo è un trucco che ci permetterà di pulire a fondo lasciando un profumo fresco ed intenso, inoltre l’olio essenziale alla menta funge da insetticida.

Cera d’api e birra

Questo è un composto un po’ più complicato rispetto alle soluzioni presentate in precedenza ma risulta anche questo un toccasana per il nostro parquet.

Abbiamo bisogno della cera d’api esattamente di due cucchiai, possiamo trovarla in erboristeria, e di un litro di birra.

Facciamo bollire entrambi gli ingredienti se lo gradiamo possiamo anche aggiungere un cucchiaio di zucchero, lasciamo poi evaporare e raffreddare, il nostro composto è pronto.

Questa miscela è perfetta per rigenerare i parquet molto rovinati.

Il sapone nero

Perfetto per qualsiasi tipo di parquet, il sapone nero è di importazione africana precisamente dal Marocco.

Il sapone nero lo possiamo trovare in erboristeria o nei negozi di prodotti biologici.

Abbiamo bisogno di dieci litri d’acqua e di due cucchiai di sapone nero successivamente possiamo procedere alla pulizia utilizzando un panno in microfribra.

Il parquet risulterà pulito e nutrito.

Ultimi consigli

Il consiglio è quello di utilizzare sempre un panno in microfibra bagnato e ben strizzato, non gettare acqua direttamente sul parquet cosi da non danneggiarlo.

Non utilizzare mai ammoniaca, candeggina o detersivi schiumosi che possono danneggiare il legno.

Grazie a questi piccoli accorgimenti sarà possibile avere un parquet lucente e pulito naturalmente.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te