I soggetti tenuti all’iscrizione alla Gestione Separata INPS e come iscriversi

Partiamo con lo specificare che la Gestione Separata è un fondo pensionistico finanziato con i contributi previdenziali obbligatori dei lavoratori che vi aderiscono.

Essa è nata per assicurare la tutela previdenziale a categorie di lavoratori fino ad allora escluse. A questo punto, cerchiamo di rispondere alla domanda: “chi può iscriversi alla gestione separata INPS e come?”.

Prestito in convenzione
Prestito in convenzione

I soggetti tenuti all’iscrizione alla Gestione Separata INPS e come iscriversi

Ebbene, sono tenuti all’iscrizione alla Gestione Separata INPS, i seguenti soggetti: 1) i collaboratori continuati e continuativi; 2) i venditori porta a porta. In tal caso, l’obbligo sussiste soltanto quando i compensi percepiti nell’anno superano 6.410,26 euro ; 3) i lavoratori autonomi titolari di partita IVA, per i quali non è prevista una specifica cassa previdenziale; 4) i lavoratori autonomi occasionali. In questo caso, l’obbligo di iscrizione sussiste soltanto se i compensi percepiti nell’anno superano il limite di euro 5.000; 5) gli associati in partecipazione con apporto di solo lavoro; 6) gli spedizionieri doganali non dipendenti; 7) i beneficiari di borse di studio per la frequenza ai corsi di dottorato di ricerca; 8) gli amministratori locali; 9) i beneficiari di borse di studio a sostegno della mobilità internazionale degli studenti e degli assegni per attività di tutorato, didattico-integrative, propedeutiche e di recupero; 10) i medici con contratto di formazione specialistica; 11) i volontari del Servizio Civile Nazionale; 12) i prestatori di lavoro occasionale accessorio.

La procedura di iscrizione

Abbiamo chiarito chi può iscriversi alla Gestione Separata INPS, ora vediamo come.

Ebbene, l’iscrizione deve essere effettuata, entro trenta giorni dall’inizio dell’attività, compilando il modulo scaricabile dal sito dell’INPS. Si tratta del modello SC04 ove vanno riportati i seguenti dati: dati anagrafici, codice fiscale del lavoratore, data di inizio attività, tipo di attività svolta.

Senonché, il modello, così compilato, deve essere trasmesso o per via telematica oppure tramite il Contact Center Multicanale dell’Istituto. In seguito all’invio e, una volta andata in porto l’iscrizione, è possibile stampare la ricevuta.

Abbiamo visto, dunque, quali sono i soggetti tenuti all’iscrizione alla Gestione Separata INPS e come fare per iscriversi.

Consigliati per te