Come piegare le lenzuola con angoli con un trucco anche per le matrimoniali

lenzuola

Il letto è indispensabile per dormire bene e riposarsi. Ogni tanto, però, andrebbe pulito e rimesso in ordine. E così anche le lenzuola che, a differenza del gas a cui si cercano delle alternative, sono una certezza per riscaldarsi.

Ora che la stagione fresca si avvicina e il tepore estivo lascerà il posto al freddo autunnale, diventano ancora più indispensabili. Averne diverse in casa è utile, per ruotarle a turno. E dopo averle lavate e stirate dovremo rimetterle nell’armadio.

Alcune tipologie, però, sono alquanto ostiche da sistemare. Ma imparare come piegare le lenzuola con angoli non è poi così difficile. Basterà seguire un semplice metodo per metterle via in un batter d’occhio, pronte per il prossimo utilizzo.

Lavaggio in lavatrice

È facile che dopo un uso prolungato i tessuti si macchino, o che gli acari ne prendano possesso. Per farle tornare nuove di zecca dovremo sapere come lavare le lenzuola in lavatrice. La regola generale è quella di riporle nel cestello da sole, separando quelle bianche dalle colorate.

Detto questo, le tipologie in cotone sono piuttosto semplici da trattare. Optiamo per un lavaggio tra 40 e 60 gradi, con un detersivo per capi delicato. Evitiamo sia temperature troppo basse che eccessivamente alte, per salvaguardare il tessuto.

In caso di lenzuola di seta, dovremo prendere accortezze maggiori. Prima di usare la lavatrice, procediamo con un paio di lavaggi a mano. Scegliamo un programma molto delicato, per evitare che si restringano. Anche un ciclo non aggressivo in acqua di rete potrebbe fare al nostro caso. Azioniamo la centrifuga solamente per pochi giri.

Come piegare le lenzuola con angoli con un trucco anche per le matrimoniali

Per piegare le lenzuola singole o matrimoniali con facilità potremmo seguire un metodo furbo. Cominciamo inserendo un angolo dentro quello opposto, piegando il tessuto per il largo. Ripetiamo il passaggio anche per l’altra estremità. Ora dovremmo aver dimezzato gli angoli a nostra disposizione.

Proseguiamo piegando il lenzuolo a metà, questa volta per il lungo. Mettiamo ancora gli angoli uno nell’altro, per arrivare a ottenerne uno solo. Stendiamo il lenzuolo, che ormai sarà un quadrato, su una base piana. Per finire lo pieghiamo in tre, quindi ancora in due, mantenendo all’interno le altre piegature.

Ora siamo pronti a riporlo nell’armadio. Per sistemarlo nel modo più ordinato possibile, potremmo avvolgerlo nella federa con tutto il set. In alternativa, potremmo legare ciascun componente con un bel nastro e sistemarlo sullo scaffale.

Se non volessimo perdere tempo a cercare le lenzuola tra la biancheria, poi, potremmo pensare di mettere un’etichetta. Basterà aggiungere un bigliettino, in cui specificheremo la tipologia e le piazze.

Lettura consigliata

Dove mettere il microonde in cucina, anche a incasso, con 3 comode soluzioni

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te