Come parlare col proprio frigo

I nuovi frigoriferi appartengono alla generazione smart: oltre a conservare il frigo, possono connettersi alla rete domestica, accedere a internet e interfacciarsi con gli abitanti della casa e altri dispositivi. Molti conoscono i vantaggi di una tv intelligente, capace di collegarsi a internet. Ma quali novità dobbiamo aspettarci da un frigorifero? Di tutto, ora ci possiamo anche parlare.

Cos’è un frigorifero smart

I frigoriferi smart sono certamente in grado di conservare il cibo a lungo. Il raffreddamento però viene ottimizzato grazie ad alcune tecnologie di ultima generazione che ne migliorano le performance. Alcuni frigoriferi smart riescono a gestire separatamente i vani in cui sono divisi. I comparti agiscono in modo completamente separato, impedendo che l’aria venga scambiata tra i due vani e ottenendo una regolazione molto più precisa. Ma possono anche connettersi alla rete Wi-fi domestica e accedere a Internet, divenendo anche capaci di interfacciarsi con altri dispositivi come gli smartphone.

Come parlare col proprio frigo

Regolare il livello di umidità dei cibi contenuti all’interno del frigo è un aspetto cruciale della conservazione. Talvolta infatti, si rischia il deperimento delle vivande nonostante il raffreddamento. I nuovi frigoriferi smart montano un sistema di controllo dell’umidità molto avanzato. Che riesce a mantenere questo valore sempre attorno al 70-80%. Anche gli sbalzi di temperatura sono regolati da speciali sensori nei frigoriferi smart, specie quando si apre il portellone. Tutte queste funzioni possono anche essere regolate da remoto.

Crowfunding immobiliare: ROI operazione 11,25%, ROI ANNUO 9,00%! - Scopri di più »

Le funzioni avanzate

I nuovi frigoriferi montano delle telecamere rivolte verso l’interno. Tramite la connessione a Internet e l’apposita app, è possibile visionare in tempo reale lo stato del cibo e delle bevande conservate. Ciò consente di fare una spesa mirata, senza portar dietro le solite liste.

Altri frigoriferi monitorano il cibo presente al loro interno rilevando il numero dei pezzi e il codice a barre dei cibi contenuti. quando si avvicina la scadenza, la solita app ci informa che è il momento di riassortire, per esempio, gli yogurt.

Ordinare la spesa

Ma non basta. Una volta effettuato l’inventario tramite telecamere o sensori, il frigo smart invia al proprietario la lista dei prodotti in esaurimento o prossimi alla scadenza. Oppure può anche ordinarli autonomamente, se l’applicazione è connessa con una piattaforma di spesa virtuale come Amazon o Esselunga. Ovviamente, il frigo non apre la porta di casa per accogliere la consegna. I single si fanno portare la spesa in ufficio da un delivery service come Glovo.

Come parlare col proprio frigo

Se il frigorifero occupa buona parte dello spazio a disposizione in cucina, come si fa a trovare posto per il televisore sul quale seguire i consigli dello chef preferito? Niente paura, ci pensa il frigo smart. Sul portellone c’è uno schermo che permette di navigare in internet, ascoltare musica o seguire una video ricetta. Lo schermo è utile anche per lasciare dei messaggi agli altri abitanti della casa, sia visivi che audio. Già perché col frigo smart, si può anche parlare: basta interfacciarlo con gli assistenti vocali come Alexa. E dettargli la lista della spesa.

Scopri Plus500
Scopri Plus500
Bridge Asset
Bridge Asset

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.