Come organizzare un trasloco intelligente e senza stress da soli velocemente

trasloco

Al giorno d’oggi non è difficile dover cambiare casa. Che sia per ragioni di lavoro o semplicemente perché si trova un posto migliore, spostarsi è una situazione comune. Traslocare, però, non è semplice, soprattutto per quanto riguarda il trasporto di oggetti fragili. Se si è da soli, inoltre, il tutto diventa ancora più complicato.

Avere un piano ed essere organizzati diventa, quindi, essenziale. Sia per quanto riguarda la gestione del tempo, sia per come imballare le nostre cose. Quando siamo da soli e dobbiamo anche lavorare il tempo a disposizione si riduce moltissimo e dobbiamo, quindi, pianificare tutto nei minimi dettagli. Seguendo alcuni consigli, però, questa impresa potrebbe diventare molto più semplice.

Come organizzare un trasloco intelligente e senza stress gestendo al meglio il tempo

Se abbiamo un lavoro che ci occupa l’intera giornata, iniziamo a pensare di prendere qualche giorno di ferie. Infatti, sarà molto difficile effettuare un trasloco avendo a disposizione solamente un weekend. Avere una data precisa, inoltre, è estremamente importante. Infatti, potremmo giocare d’anticipo e cercare una ditta di traslochi che fa al caso nostro durante i mesi o le settimane precedenti. In questo modo potremmo confrontare bene i prezzi e le offerte, in modo da scegliere la più economica.

Il primo passo per fare un trasloco intelligente è quello di creare una lista di tutto ciò che dobbiamo spostare. Facciamo un inventario, iniziando a preparare fin da subito quegli oggetti che possono già essere inscatolati. Se possibile, buttiamo via o regaliamo tutto ciò che non ci serve. Questo non solo ci faciliterà il trasporto, ma farà risparmiare, in particolare se si tratta di mobili ingombranti.

Procuriamoci almeno 10 scatoloni per stanza. Se possibile cerchiamo anche scatole adatte a piatti e bicchieri, per evitare che si rompano. Se non ne abbiamo a disposizione, imballiamo i nostri oggetti più delicati con molta cura. Per esempio, possiamo prendere delle scatole di medie dimensioni e coprire il fondo con almeno due fogli di pluriball.

Ogni articolo, poi, fa accuratamente imballato nella carta apposita oppure nel pluriball. I piatti vanno inseriti verticalmente, riempiendo completamente la scatola. Se abbiamo ancora spazio al di sopra dei piatti, mettiamo piccoli oggetti come altri piattini o soprammobili per riempire la scatola.

Attenzione ad imballare correttamente gli oggetti per il trasloco

I bicchieri, le tazze e altri piccoli oggetti vanno sempre imballati singolarmente e riposti in orizzontale in una scatola, anch’essa con il fondo ricoperto dalla protezione. Partiamo dai più grandi e pesanti, che andranno riposti alla base della scatola. Questa dev’essere sempre completamente piena, mettendo altra carta o altri oggetti. Ciò eviterebbe che il suo contenuto si muova, rischiando di rompersi. Infine, chiudiamo la scatola con dello scotch che indichi la fragilità degli oggetti, oppure scrivendolo direttamente sul contenitore. Non dimentichiamoci di scrivere sulle scatole il suo contenuto e la stanza in cui è destinato.

Seguendo anche altri consigli sull’imballaggio capiremo come organizzare un trasloco intelligente e senza stress. I libri sono molto pesanti ed è, quindi, consigliato utilizzare scatole di piccole dimensioni per limitare il loro peso. Riponiamoli in modo orizzontale, mettendo sempre prima quelli pesanti e poi quelli più leggeri. Per quanto riguarda i vestiti, invece, ci serviranno scatole molto grandi, in quanto non dovremmo preoccuparci del peso. Un’ottima idea è quella di utilizzare una pompa per mettere i vestiti sottovuoto. In questo modo non solo saranno protetti dal sacchetto, ma saranno anche meno ingombranti all’interno delle scatole. Inoltre, potremmo evitare fastidiose pieghe, in modo da rendere i capi già indossabili.

Gli ultimi accorgimenti prima di spostarsi

Infine, ci sono degli accorgimenti da seguire i giorni precedenti al trasloco. Il primo è quello di liberare frigo e congelatore, per cui assolutamente vietato fare la spesa se non per cose di immediato consumo. Riforniremo la nuova casa dopo esserci trasferite, così eviteremo spiacevoli sorprese con il cibo che può essersi rovinato nel trasporto.

Non dimentichiamoci di informare il condominio del nostro trasloco. I camion che se ne occupano potrebbero causare disagi ai nostri vicini, che devono essere informati precedentemente. Il nostro trasloco è completamente organizzato.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te