Come investire al meglio i soldi se si lavora

L’età lavorativa varia grandemente da persona a persona. Ma non solo. Varia tanto anche da Stato a Stato e da regione interna di ogni stato paragonata con altre del medesimo. Teoricamente dovrebbe essere uguale, a livello statale, ma così non è. Sia come sia, essa è un periodo centrale della vita di una persona, di circa una quarantina d’anni. Come investire al meglio i soldi se si lavora?

Perché proprio di questo si parla. E perché sapere come fare questa cosa è importante? Perché ne va del nostro futuro, semplice. Quando lavoriamo, percepiamo uno stipendio, con cui dobbiamo fare ogni cosa. Dal secondo mese, però, possiamo farne anche un’altra. Possiamo iniziare a risparmiare. E poi ad investire. Anche pochi soldi, subito, come per esempio in un PAC, cioè in un Piano di Accumulo di Capitale.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Ma dal nostro stipendio possiamo anche decurtare, da subito, una cifra da investire, prudentemente, in un fondo pensione. Fondo pensione che vada a coprire la differenza tra il nostro ultimo stipendio e la nostra prima pensione di anzianità. Che oggi è già al 30%, ma che senza alcun dubbio si allargherà nel futuro prossimo a causa delle riforme sulle pensioni prossime venture.

In ogni caso avremo del denaro con cui possiamo crearci un gruzzolo per la vecchiaia. Gruzzolo che sarà quanto più ampio quanto più risparmieremo, e poi investiremo negli anni in cui lavoreremo. E va da sé che, per questioni puramente matematiche, prima iniziamo a mettere da parte e ad investire, più avremo il giorno che andremo in pensione. Allora vediamo come investire al meglio i nostri soldi in età lavorativa.

Come investire al meglio i soldi se si lavora

Ecco degli esempi di asset allocation per la nostra carriera lavorativa. Partiamo da chi ha appena iniziato, per arrivare progressivamente a quando ci mancheranno pochi anni per la pensione.

Nel primo caso potremmo prenderci un ETF che investa nei mercati sviluppati, come l’MSCI EAFE. Poi uno che investa nei bond USA, i più sicuri del mondo. Qui basta cercare un replicante del Bloomberg Barclays U.S. Aggregate Index. Poi uno che investa sullo S&P500, come SPY, che è il più utilizzato al mondo. Poi uno che investa sui mercati emergenti, che replichi l’MSCI EM, ed uno che investa sulle Small Cap, e quindi replichi il Russell 2000. Infine altri due ETF, che vadano ad investire uno sui bond High Yield, cioè ad alto rendimento, e replichi il Bloomberg Barclays Global HY Index, ed uno sui REIT, replicando il NAREIT Equity REIT Index.

Partiamo dall’inizio. Lavoriamo da pochi mesi, ma qualcosa abbiamo già risparmiato. E decidiamo di mettere 100 euro al mese in un fondo pensione. Siamo bravi, vero? Per investire sui mercati, potrebbe andare bene questo portafoglio. In che percentuale ciascun settore? Semplice. il 12,5% ciascuno, perché sono 8. Questo fa sì che il nostro portafoglio sia composto al 25% da obbligazioni, al 12,5% da immobiliare, ed al 62,5 da azioni.

Per arrivare alle soglie della pensione abbiamo una quarantina d’anni. Ed allora ogni 5 anni dobbiamo togliere un 5% alle azioni, e distribuirlo un 2% ciascuno ai due ETF obbligazionari ed uno a quello dei REIT. Alla fine avremo un 57% di bond, un 20,5% di immobiliare, ed un rimanente 29,5% di azioni. Col passare degli anni ci siamo sempre più protetti. Ecco come investire al meglio i soldi se stiamo lavorando.

Consigliati per te