Come insegnare al gatto a dare la zampa

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Gatti e cani sono molto diversi tra loro. Hanno abitudini e comportamenti completamente opposti, ma sono capaci entrambi di riempire d’amore le nostre case. Molti pensano che solo i cani possano essere addestrati. Questa però non è la verità perché anche il gatto, con impegno e dedizione, può imparare ciò che vogliamo insegnargli.

Ad esempio il nostro piccolo felino è in grado di imparare molto velocemente e prima del cane il punto esatto in cui dovrà fare i suoi bisogni. Il cane, al contrario, ha bisogno di molto  più tempo.

In questo articolo spiegheremo in particolare come insegnare al gatto a dare la zampa in poche e semplici mosse.

I consigli

Il primo consiglio è sempre quello di dare un premio al nostro micio per insegnargli un nuovo comportamento. Il premio può essere uno snack o una manciata di croccantini. È importante che il gatto sia a stomaco vuoto o che non abbia mangiato da poco. In questo modo il premio gli darà la giusta motivazione per concentrarsi su di noi.

È consigliato portare avanti queste sedute di addestramento solo quando vediamo che il gatto è sveglio e attento. Evitiamo sempre di forzarlo o di insegnargli qualcosa quando è molto stanco.

È importante fare sessioni brevi, massimo di 5 minuti. Il gatto ha una concentrazione inferiore  alla nostra. Avrà quindi bisogno di distrarsi ad un certo punto. Proviamo a lasciarlo libero 10 minuti e poi ricominciamo.

Un’altra dritta importante è quella di trovare un luogo adatto all’addestramento. Il nostro amico a quattro zampe non deve potersi distrarre. Evitiamo quindi luoghi in cui ci sono persone e rumori.

Scegliamo una stanza abbastanza grande, dove non si soffra troppo né il caldo né il freddo.

Servirà concentrazione e dedizione anche da parte nostra. Solo così capiremo come insegnare al gatto a dare la zampa.

Scegliere la giusta parola

È necessario decidere la parola con la quale il gatto capirà cosa deve fare e pronunciarla ad alta voce in modo deciso.

Più la parola è corta meglio è. Per fargli capire cosa vogliamo, solleviamogli la zampetta. Col tempo imparerà a farlo da solo.

Ripetiamo questo ciclo per più giorni fino a che il nostro piccolo micio domestico sarà in grado di capire perfettamente cosa vogliamo da lui.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te