Come fare per comprare elettrodomestici e mobili con le agevolazioni IVA della Legge 104

Chi ottiene il riconoscimento dall’INPS della Legge 104/1992 presenta infermità e menomazioni che rendono difficoltoso svolgere alcune mansioni quotidiane. Esistono strumenti e dispositivi in grado di agevolare l’utilizzo di oggetti e lo svolgimento di semplici azioni da parte dei portatori di handicap. In particolare, i progressi nel campo della domotica consentono di attivare una serie di dispositivi col solo ricorso a comandi vocali. Chi dunque presenta infermità fisiche o specificatamente motorie potrebbe trarre grande giovamento dall’installazione di simili ausilii. Insieme agli Esperti di Redazione analizziamo dunque come fare per comprare elettrodomestici e mobili con le agevolazioni IVA della Legge 104.

Prima di entrare nello specifico conviene leggere gli “Aggiornamenti dell’Agenzia delle Entrate sulle agevolazioni fiscali per invalidità e Legge 104”. In esso il Lettore potrà reperire informazioni relative a tutti gli sgravi fiscali cui ha diritto il titolare della Legge 104 e il familiare che lo assiste. Chi invece ha necessità di acquistare una serie di beni di uso quotidiano può approfittare dell’opportunità di risparmiare. Per capire come fare per comprare elettrodomestici e mobili con le agevolazioni IVA della Legge 104 occorre una premessa. Secondo quanto riporta la risposta n. 422 dell’Agenzia delle Entrate è possibile acquistare oggetti con IVA al 4% solo in presenza di una fondamentale condizione. Il richiedente deve cioè poter dimostrare che esiste una relazione funzionale fra la propria patologia invalidante e la necessità di acquistare quel mobile o elettrodomestico.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Come fare per comprare elettrodomestici e mobili con le agevolazioni IVA della Legge 104?

Nell’interpello 422 dell’Agenzia delle Entrate è presente il riferimento a cucine, dispositivi elettronici ed elettrodomestici che consentono di gestire con la domotica gli spazi abitativi. Le agevolazioni dell’IVA al 4% ricadono pertanto su oggetti e beni che potenziano il livello di autonomia del soggetto handicappato. Nel Decreto legislativo n. 669 /1996 si legge che le agevolazioni dell’IVA  hanno la finalità di facilitare “l’autosufficienza e l’integrazione dei soggetti portatori di handicap”. La Redazione risponde dunque a chi si chiede come fare per comprare elettrodomestici e mobili con le agevolazioni IVA della Legge 104.

Se esiste un collegamento funzionale fra il bene da acquistare e la menomazione del richiedente occorre rivolgersi al proprio medico curante. Ciò perché è necessario ottenere una certificazione medica che attesti la necessità di possedere quel dispositivo, mobile o elettrodomestico in grado di facilitare le azioni quotidiane del disabile. In alternativa, si può ricorrere alla prescrizione che rilascia il medico specialista dell’Azienda sanitaria locale di appartenenza. L’una o l’altra certificazione servono a ratificare la presenza di un collegamento diretto e funzionale tra la richiesta dell’IVA al 4% e l’infermità invalidante. Ciò equivale a dire che non è sufficiente esibire il certificato che ha rilasciato a suo tempo la Commissione INPS per il riconoscimento della Legge 104. In aggiunta a quest’ultimo occorre munirsi di specifica attestazione medica che motiva e autorizza l’acquisto di un bene per aumentare l’autosufficienza del paziente.

Consigliati per te