Come fare il cambio di residenza ed ottenere ben 15 certificati anagrafici gratuitamente online in modo semplice e veloce

Oramai il Mondo, per tutti i servizi e le attività utili, viaggia online. Anche i Comuni si sono attrezzati. Tant’è che molti documenti possono richiedersi online e così anche il cambio di residenza. In tal modo, si potranno evitare le lunghe e interminabili file presso gli uffici per svolgere le suddette attività. Dal 1° febbraio 2022, per il cambio di residenza si può utilizzare un portale dedicato, ossia l’Anagrafe online. Basta seguire la procedura disponibile per effettuare in modo semplice sia operazioni come questa, che il rilascio gratuito di alcuni documenti. Ad esempio, si potrà scaricare lo stato di famiglia. Per il cambio di residenza, invece, una volta inoltrata la richiesta, per legge, diventerà effettivo dopo 45 giorni. Ciò, anche senza alcuna comunicazione da parte del Comune. Vediamo, quindi, come funzionerà questo servizio e quali sono i Comuni che ce l’hanno già disponibile.

Chi può già sfruttare questa procedura

L’Anagrafe online è una grande innovazione, creata per semplificare la vita del cittadino. Si tratta di una sorta di sportello online, che opera a livello nazionale, indipendentemente dal Comune di appartenenza. Per accedervi, bisogna andare sulla homepage ed inserire le credenziali, utilizzando lo SPID. Una volta entrati, si avranno a disposizione una serie di servizi gratuiti. Quindi, d’ora in poi, ecco come faremo il cambio di residenza evitando di spostarci di casa. Questo vale in via generale e per l’avvenire ma, per il momento, solo in alcuni Comuni è concretamente fruibile detta opzione. Ciò, sulla base di un accordo tra il Ministero dell’Innovazione e l’ANCI.

Esso prevede che, nella fase sperimentale, il servizio si potrà usare solo nei seguenti Comuni: Alessandria, Altamura, Bagnacavallo, Bari. Poi: Bergamo, Bologna, Brescia, Carbonia, Castel San Pietro Terme, Cesena, Cuneo, Firenze, Forlì, Laives, Latina, Lecco, Lierna, Livorno, Oristano, Pesaro. Ancora: Potenza, Prato, Rosignano Marittimo, San Lazzaro di Savena, San Severino Marche, Teramo, Trani, Treia, Trento, Valsamoggia, Venezia. Questi Comuni potranno, quindi, gestire le dichiarazioni online dall’indicato portale.

Come fare il cambio di residenza ed ottenere ben 15 certificati anagrafici gratuitamente online in modo semplice e veloce

In definitiva, la nuova funzione dell’Anagrafe online permetterà di:

  • cambiare residenza per il trasferimento da un qualsiasi Comune o dall’estero, per i cittadini italiani iscritti all’AIRE, verso uno dei Comuni coinvolti;
  • cambiare abitazione nell’ambito di uno dei Comuni aderenti;
  • scaricare gratuitamente alcuni documenti.

La procedura per il cambio residenza è semplice e veloce, in quanto basta compilare una dichiarazione anagrafica. Comunque, a fronte di questa innovazione, non si deve pensare che gli altri Comuni continuino a funzionare alla vecchia maniera. Infatti, a partire dal 18 gennaio 2022, tutti sono entrati a far parte dell’Anagrafe Nazionale. Questo significa che i dati di 67 milioni di italiani sono riportati in una banca dati unitaria, sicura e digitale. Inoltre, i cittadini residenti in Italia, nonché quelli che si trovano all’estero e sono iscritti all’AIRE, possono verificare i propri dati anagrafici. Inoltre, possono richiedere l’eventuale correzione degli stessi, semplicemente online.

Altri certificati scaricabili gratuitamente attraverso l’Anagrafe online

Dal 15 novembre 2022 i cittadini italiani possono scaricare gratuitamente online ben 15 tipi di certificati. Fino a ieri, invece, per ottenerli erano costretti a fare lunghe e faticose file agli sportelli dei propri Comuni di residenza. Tutto ciò è possibile sempre grazie all’Anagrafe Nazionale della popolazione residente. Ebbene, la lista dei certificati scaricabili online è la seguente:

  • anagrafico di nascita;
  • anagrafico di matrimonio;
  • cittadinanza;
  • esistenza in vita;
  • di residenza;
  • residenza AIRE;
  • stato civile;
  • di stato di famiglia;
  • stato di famiglia e di stato civile;
  • residenza in convivenza;
  • stato di famiglia AIRE;
  • stato di famiglia con rapporti di parentela;
  • anagrafico di unione civile;
  • di stato libero;
  • di contratto di convivenza.

Lettura consigliata

I siti per fare la spesa on line con un semplice click, da casa evitando file e risparmiando con offerte imperdibili

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te