Come eliminare i segni lucidi del ferro da stiro con questi metodi facili ed economici

Stirare è un’attività domestica non semplice che richiede buone capacità, tempo e dedizione. La fretta, la distrazione e un ferro da stiro troppo caldo o vecchio possono creare danni ai tessuti, come ad esempio macchie o un fastidioso e antiestetico effetto lucido tanto difficile da togliere. Per evitare sbagli e rischiare di rovinare definitivamente i capi ecco come eliminare i segni lucidi del ferro da stiro con questi metodi facili ed economici.

Come evitare l’effetto lucido

Quando si stira è indispensabile prestare molta attenzione alla tipologia di tessuto da stirare. I maglioni di lana, il velluto, la seta grezza, il taffetà, sono molto delicati e spesso soggetti a danni evidenti e permanenti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Per evitare l’effetto lucido ci sono diverse modalità:

  • stirare ad una temperatura bassa o in modalità ecologica, infatti nella maggior parte dei casi le zone lucide si formano quando la piastra è troppo calda;
  • leggere bene le etichette applicate sui capi e seguire le istruzioni di stiratura a seconda del tessuto;
  • evitare di passare la piastra su bottoni, orli, cuciture e tasche;
  • passare il ferro sulla parte interna dei tessuti e non su quella esterna per evitare di intaccare le fibre che sono più delicate.

Come eliminare i segni lucidi del ferro da stiro con questi metodi facili ed economici

Se dopo la stiratura ci sono strisce e chiazze lucide sugli indumenti è fondamentale agire rapidamente, in caso contrario sarà più difficile rimuovere i segni.

Questo effetto generalmente si produce maggiormente sui capi di lana o su quelli di stoffa scuri e pesanti. Innanzitutto, è necessario accertarsi che la stoffa non sia bruciata, ma solo lucida, dopodiché si procede.

Bisogna procurarsi un panno bianco di cotone che dovrà essere immerso in una soluzione di acqua fredda e ammoniaca se il capo da trattare è bianco. Se invece è scuro, è consigliabile usare acqua fredda e aceto bianco però con un panno di cotone scuro.

È importante strizzare bene il panno e appoggiarlo sulla parte lucida da trattare. Si posa sopra anche il ferro da stiro, prima a temperatura bassa e poi, man mano che la stoffa si asciuga, a temperatura sempre più alta. Il ferro deve essere appoggiato e sollevato e mai fatto scivolare avanti e indietro. Quando il panno sarà asciutto si può togliere e l’effetto lucido non ci sarà più.

Per i tessuti molto scuri un’altra soluzione è passare sulla zona interessata un batuffolo di cotone imbevuto di un infuso di tè verde, precedentemente preparato in foglie e lasciato raffreddare. Si tratta di un rimedio naturale che aiuta a far sparire le strisce lucide e rafforzare le fibre degli indumenti.

È bene evidenziare, Infine, che la lucidità è determinata dalla rottura o bruciatura delle fibre oramai compromesse. Quindi, consigliamo di usare questi rimendi con molta delicatezza per non rovinare i tessuti, perché un gesto inconsulto potrebbe peggiorare la situazione.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te