Come conservare il latte in frigorifero una volta aperto

Il latte è un alimento essenziale del nostro regime alimentare, infatti esso fa parte della piramide alimentare. Siamo abituati a consumare latte fin da bambini. Quello materno è il più nutriente, ma anche il latte vaccino è ricco di proteine che fanno bene al corpo.

Si tratta di un prodotto delicato e facilmente deperibile, dunque è importante sapere come conservare il latte in frigorifero una volta aperto. È possibile trovare questo alimento in diverse tipologie. Latte fresco (pastorizzato), a lunga conservazione, UHT e biologico sono solo alcuni esempi.

Piccoli accorgimenti

Il latte, in particolar modo quello fresco, è facile che vada a male, quindi è bene adottare dei piccoli accorgimenti già dal momento dell’acquisto. Quando si va a fare la spesa, è meglio mettere questo prodotto nel carrello per ultimo, per evitare che si scaldi troppo. Inoltre, per preservare la catena di conservazione occorre riporre subito il latte in frigorifero una volta arrivati a casa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Il latte a lunga conservazione, o quello UHT, può rimanere fuori dal frigo invece ed essere conservato a temperatura ambiente.

Per quanto riguarda la scadenza, per tutte le tipologie di latte occorre seguire quanto indicato sulla confezione.

Come conservare il latte in frigorifero una volta aperto

Una volta adottati i piccoli accorgimenti iniziali e aver consumato il prodotto, è importante conservare la parte avanzata in maniera corretta. Il latte fresco, se aperto può essere conservato in frigorifero al massimo per 48 ore. Quello a lunga conservazione invece, può durare anche 3/4 giorni.

Oltre al fattore tempo, è importante capire anche a quale temperatura conservare il latte. In generale, la temperatura del frigorifero dovrebbe stare intorno ai 4° per preservare la freschezza di questo alimento.

Inoltre, il latte non andrebbe mai riposto nello scompartimento dello sportello del frigorifero. In questo modo infatti, il latte potrebbe subire ripetuti sbalzi di temperatura ogni volta che lo sportello viene aperto. In aggiunta, questo scompartimento è il meno freddo quindi poco indicato in questo caso. È molto meglio quindi riporre il latte nello scomparto centrale del frigorifero avendo cura che non tocchi le pareti, in tal caso potrebbe congelarsi.

Approfondimento

Ecco svelato perché non bisognerebbe mai consumare latte crudo senza bollitura

Consigliati per te