Come avere la pensione di invalidità INPS 2021

I soggetti in età lavorativa che presentano malattie o menomazioni di natura fisica o psichica possono richiedere la pensione di invalidità INPS. L’importo mensile per il 2021 corrisponde ad un valore di 287,09 euro mensili per 13 mensilità. Nella presente guida ci occuperemo di spiegare come avere la pensione di invalidità INPS 2021 e di quali aspetti si compone l’iter di accertamento.

Che cos’è la pensione di invalidità INPS

La pensione di invalidità è un trattamento economico di tipo assistenziale che segue quanto disciplina l’art. 13 della legge n. 118 del 30 marzo 1971. Essa spetta alle persone che hanno una invalidità tra il 74% e il 99% e un limite di reddito personale annuo fino a 4.931,29 euro. Nel caso di invalidità totale, ossia pari al 100%, si assegna la pensione di inabilità. Coloro che rientrano nei requisiti sanitari e reddituali, devono presentare opportuna istanza all’INPS per l’ottenimento del beneficio. Ebbene, come avere la pensione di invalidità INPS 2021?

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Cosa fare per ottenere i soldi

Per richiedere il trattamento assistenziale, l’interessato deve presentare opportuna istanza all’INPS. Vediamo qual è la procedura che si deve seguire nel 2021 al fine di ricevere l’assegno mensile. Possiamo dire che l’iter per ricevere la pensione di invalidità si divide sostanzialmente in due fasi principali: una prima parte che serve a verificare il possesso dei requisiti sanitari, quindi tesa alla verifica dello status di invalido; nella seconda fase invece, si passa al controllo dei requisiti economico-reddituali. Pertanto, coloro che devono affrontare la procedura di richiesta per la prima volta, devono sapere che occorre presentare opportuna documentazione sia per l’una che per l’altra fase. La prima cosa da fare consiste nella richiesta di riconoscimento dell’invalidità. Che significa? L’interessato deve richiedere al proprio medico curante l’invio del certificato medico introduttivo.

A questo punto, il soggetto procede all’invio di tale certificato all’INPS. Tale procedura si può fare online accedendo alla propria pagina sul portale INPS, oppure tramite patronato. Dopo l’invio della domanda, il soggetto ricevere la chiamata alla visita medica INPS. Qui sarà la commissione medica a verificare la sussistenza della condizione invalidante. In seguito alla visita medica, la commissione redige il verbale di invalidità nel quale si attesta l’esito di riconoscimento dell’invalidità stessa. A proposito di questo documento, nell’articolo “Arriva una importantissima novità sul verbale di invalidità civile INPS” abbiamo illustrato alcuni nuovi aspetti che interessano il verbale.

A questo punto, è possibile presentare la domanda per la pensione di invalidità con la verifica dei dati socio-economici e reddituali del richiedente. Sempre attraverso il portale INPS, il soggetto può inviare il modello AP70 per la verifica dei dati reddituali. In alternativa, è sempre possibile rivolgersi ad un patronato o seguire la procedura tramite Contact Center INPS. Ecco come avere la pensione di invalidità INPS 2021.

Consigliati per te