Come approfittare del ribasso e dove comprare 3 titoli azionari sottovalutati di Piazza Affari che saliranno ancora nei prossimi mesi

Sembrava rialzo ma poi i prezzi hanno scelto la strada del ribasso e se non cambierà qualcosa fra lunedì e martedì, la discesa potrebbe continuare di almeno un altro 7/10% nelle prossime settimane.

Questo ribasso è un’occasione di acquisto o per vendere? Riteniamo che sia valida la prima ipotesi. Oggi infatti, andremo a studiare come approfittare del ribasso e dove comprare 3 titoli azionari sottovalutati di Piazza Affari che saliranno ancora nei prossimi mesi.

“HYCM”/
“HYCM”/

Vogliamo aprire prima una parentesi. In altri articoli da qualche giorno abbiamo analizzato 3 titoli azionari del settore bancario che hanno iniziato a  scendere. Se la nostra view si rivelerà corretta, anche fra le banche italiane, presto si ravviseranno interessanti occasioni di acquisto

Procediamo per gradi.

Il primo supporto del Ftse Mib Future è a 24.565 e una mancata inversione intorno a questo livello, porterebbe subito i prezzi verso i 23.295. Nuovi rimbalzi al momento invece, con chiusure giornaliere superiori ai 24.985.

Come approfittare del ribasso e dove comprare 3 titoli azionari sottovalutati di Piazza Affari che saliranno ancora nei prossimi mesi

Abbiamo scelto i seguenti titoli: Generali Assicurazioni, Stellantis (MIL:STLA) e Tenaris.

Generali Assicurazioni, ultimo prezzo a 16,735. Fair value a 22.50 euro.  Da inizio anno, ha segnato il minimo a 7,521 ed il massimo a 8,868. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale superiore a 17,19, i prezzi potrebbero continuare a scendere in poche settimane verso l’area di 15,44 e poi 14,50.

Stellantis, ultimo prezzo a 15,686. Fair value a 28 euro.  Da inizio anno, ha segnato il minimo a 10,516 ed il massimo a 17,558. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale superiore a 16,568, i prezzi potrebbero continuare a scendere in poche settimane verso l’area di 13,73.

Tenaris, ultimo prezzo a 8,526. Fair value a 12 euro.  Da inizio anno, ha segnato il minimo a 5,976 ed il massimo a 9,86. Fino a quando non si assisterà ad una chiusura settimanale superiore a 9,142, i prezzi potrebbero continuare a scendere in poche settimane verso l’area di 6,98 e poi 6,534.

Si procederà per step.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te