La banale distrazione che fa spendere più soldi al supermercato a moltissime persone senza volerlo

Andare a fare la spesa è una delle azioni che si compie quasi quotidianamente. Che si tratti di una famiglia, di una coppia o di una persona single, il passaggio dal supermercato è una tappa obbligatoria durante la settimana. Proprio in questi momenti, è necessario prestare particolare attenzione a molti aspetti che riguardano la spesa per ottimizzare le proprie risorse economiche.vediamo dunque qual è la banale distrazione che fa spendere più soldi al supermercato a moltissime persone senza volerlo.

Quali abitudini si potrebbero correggere?

Immaginiamo di percorrere nella mente le varie azioni che si svolgono mentre si fa la spesa. Si prende il carrello, si inizia a girare per gli scaffali per reperire tutto quanto occorre, si fa la coda alla cassa e, infine, si paga. A questo punto, tutto ciò che resta da fare è infilare la spesa nei sacchetti e dirigersi verso casa. Ebbene, a quanti sarà capitato in questo momento di chiedere all’impiegato in cassa uno o due sacchetti per riporre la spesa? Le sporte monouso che si utilizzano per portare via la spesa hanno un costo che, sebbene irrisorio, a fine anno potrebbe pesare sul bilancio. Ecco qual è la banale distrazione che fa spendere più soldi al supermercato a moltissime persone senza volerlo e cerchiamo di capire quali sono mediamente i costi annuali.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Quanti soldi si spendono in un anno acquistando sporte monouso?

Sono molte e differenti le tipologie di sporte per la spesa che è possibile trovare nei supermercati. Ve ne sono alcune in carta, altre in materiale più resistente e riutilizzabili. Nella più parte dei casi, è possibile trovare le classiche shopper biodegradabili. Proprio queste ultime sono quelle che si richiedono con la maggiore frequenza quando si va a fare la spesa. Nella generalità dei casi, questi sacchetti hanno un costo pari a 0,10 centesimi al pezzo. Immaginiamo ora che una famiglia abbia la necessità di fare la spesa almeno quattro volte a settimana e che per ogni spesa occorrano almeno due sporte.

Facendo un rapidissimo calcolo, chi utilizza le sporte monouso spende ogni settimana circa 0,80 centesimi. Moltiplicando questo importo per 52 settimane, si ottiene un valore poco superiore a 40 euro. Un importo non eccessivamente oneroso, ma che potrebbe equivalere ad una spesa in meno. Evitando la banale distrazione che fa spendere più soldi al supermercato a moltissime persone senza volerlo si potrebbe ottenere una spesa gratis praticamente.

Un modo alternativo per ottimizzare il risparmio su questo versante, potrebbe essere quello di utilizzare sporte in tessuto o altro materiale riutilizzabile. Al vantaggio economico, inoltre, si aggiungerebbe anche un non trascurabile contributo legato alla riduzione dell’impatto ambientale.

Approfondimento

L’errore che molti commettono con questo elettrodomestico e che causa una mazzata sulla bolletta dell’elettricità

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te