Chi deve presentare il modello 730/2021 all’Agenzia delle Entrate?

Ogni anno ricorre per molti contribuenti l’obbligo di invio della dichiarazione dei redditi. Chi deve presentare il modello 730/2021 all’Agenzia delle Entrate? Entro quando si deve assolvere a tale adempimento?

Quali sono i contribuenti che possono utilizzare il modello 730/2021

Nella generalità dei casi, i cittadini che possono presentare il modello 730/2021 sono coloro che nell’anno di imposta 2020 hanno percepito:

  • redditi da lavoro dipendente o assimilati;
  • redditi da pensione;
  • alcune tipologie di redditi che sono soggetti a tassazione separata come ad esempio i redditi che percepiscono gli eredi.
  • redditi da lavoro autonomo senza possesso di partita IVA;
  • redditi di capitale, terreni o fabbricati;

Come si accede al modello 730 precompilato

Quando si parla di modello 730 si fa riferimento ad una tipologia di documento utile alla presentazione della dichiarazione dei redditi. Chi utilizza tale modello ha la possibilità di utilizzarlo in maniera precompilata in base ai dati reddituali che l’Amministrazione finanziaria riceve periodicamente su ciascun contribuente. Questo è un enorme vantaggio in quanto il modello 730 non richiede particolari compilazioni su calcoli e rimborsi di imposta.

Coloro che intendono fruire del modello 730 precompilato, possono accedervi direttamente dalla propria area riservata sul portale Fisconline dell’Agenzia delle Entrate. Dopo aver visto chi deve presentare il modello 730/2021 all’Agenzia delle Entrate, è utile capire come accedere al modello tramite il portale Fisconline.

Ai fini dell’accesso all’area di lavoro sul sito dell’Agenzia delle Entrate, i contribuente deve possedere uno dei seguenti strumenti di identificazione: PIN; SPID; CIE, Carta di Identità Elettronica; CNS, Carta Nazionale dei Servizi. Una volta effettuato l’accesso nell’area di lavoro, sarà possibile visualizzare la sezione dedicata al modello 730. Da qui è possibile avere un’indicazione prospettica del modello e l’ammontare del rimborso IRPEF che spetta al contribuente. Laddove le informazioni in possesso dell’Agenzia delle Entrate fossero incomplete, il cittadino può apportare le dovute modifiche. Quest’anno l’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione il modello 730 precompilato a partire dal 10 maggio 2021.

Approfondimento

I genitori con figli studenti possono richiedere un rimborso IRPEF da 632 a 3.700 euro all’Agenzia delle Entrate

Consigliati per te