Chi ha un albero di limone deve seguire questi utilissimi consigli per realizzare una perfetta potatura e non danneggiare la bellezza

L’albero di limone, oltre a offrire questi agrumi pazzeschi che è possibile impiegare in moltissimi modi, è anche bellissimo. Averlo sul proprio terrazzo o sul proprio giardino regala eleganza agli ambienti. A differenza di altri alberi da frutto, il limone, fiorisce e dona frutti più volte in un anno. Questo impreziosisce ulteriormente il suo innegabile valore ornamentale. Quando si coltiva un albero di limone, si deve prestare attenzione alle sue elevate esigenze di temperatura ma anche ai criteri di potatura. Il limone, non deve essere potato molto, ma questo non significa che non si debba prestare attenzione a questa pratica. Chi ha un albero di limone deve seguire questi utilissimi consigli per realizzare una perfetta potatura e non danneggiare la bellezza di questo meraviglioso albero.

Quando si può potare l’albero di limone?

Per la potatura è consigliabile aspettare che l’inverno passi, ma anche i mesi estivi, a causa delle temperature elevate, non sono indicati. In generale è sconsigliato intervenire, mentre la pianta sta fiorendo o quando i limoni si stanno formando. Per i restanti periodi non ci sono controindicazioni precise. La primavera, con la sua temperatura mite, è senza dubbio la stagione più indicata.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Consigli per una perfetta potatura

Per potare l’albero di limone ci sono alcuni criteri da dover rispettare. Consigli da tenere sempre presenti mentre si sta tagliando l’albero per evitare di danneggiare irrimediabilmente la pianta. Il rischio è che il proprio limone non doni più i suoi preziosissimi frutti. Chi ha un albero di limone deve seguire questi utilissimi consigli per realizzare una perfetta potatura e non danneggiare la bellezza di questo meraviglioso albero.

Usare cesoie di qualità

La qualità delle cesoie è fondamentale. L’impugnatura deve essere comoda, per agevolare un taglio più preciso possibile. Anche la lama di metallo deve essere bene affilata per la stessa ragione. Per questi attrezzi vale il detto più si spende, meno si spende.

Quali parti del limone sfoltire:

  • i succhioni dorsali, cioè germogli che stanno sui i rami che vanno verso l’alto, perché quando producono frutti possono piegarsi verso il basso e spezzarsi;
  • I rami quando tendono a intricarsi tra di loro, a causa della loro vicinanza;
  • i succhioni di medio vigore per favorire la ramificazione e la fruttificazione.;
  • i rametti piccoli che nascono lungo il tronco, devono essere eliminati.
  • tutti i rami secchi o malati e anche quelli infestati dagli insetti asportare totalmente.

Non potare troppo

Quando si pota un limone, non bisogna mai esagerare. Nell’albero di limone la produzione di frutti è legata al numero di foglie. Oltretutto potare troppo favorisce i germogli vegetativi, che limitano la fruttificazione. Attenzione all’eccesso di carico. Tenere sotto controllo il carico eccessivo di alcuni rami, evita a quest’ultimi di spezzarsi.

Potare in modo da esporre l’albero a una giusta luce

La chioma dell’albero deve essere illuminata a dovere, anche se l’eccessiva esposizione al sole può provocare al frutto scottature. La chioma deve essere quindi maggiormente folta all’interno, in modo che le foglie proteggano i frutti dalla luce.

Consigliati per te