Chi ha dei gerani deve stare molto attento a queste macchie su foglie e stelo e correre ai ripari per salvare le altre piante

Chi non ha mai provato a coltivare sul proprio balcone o giardino i gerani?

Sono piante davvero belle, in grado di regalarci grandi soddisfazioni. Sono relativamente facili da curare e, per questo, molte persone decidono di coltivarle.

Il problema è che, anche se sembrano piante abbastanza resistenti, possono essere attaccate da diverse malattie, anche gravi. Tra queste, ce n’è una in particolare che segnerà la fine del nostro geranio.

È una malattia contagiosa. Infatti, se non stiamo attenti, contagerà tutte le nostre piante e farà terra bruciata intorno a noi. Osservando accuratamente, possiamo riuscire a intuire la presenza di questa malattia da alcune macchie che compariranno sulla pianta. Ecco perché chi ha dei gerani deve stare molto attento a queste macchie su foglie e stelo e correre ai ripari per salvare le altre piante. Scopriamo insieme di che malattia si tratta e come difendersi.

Quando arriva, segna la morte della nostra pianta

Si chiama batteriosi del geranio ed è una malattia letale. Quando arriva, purtroppo, c’è ben poco da fare per il nostro geranio.

L’unica mossa utile è eliminare la pianta o, quantomeno, allontanarla dalle altre vicine. Il rischio, infatti, sarebbe che la malattia contagi anche le altre piante, facendole morire tutte. Tutto ciò è da fare nel minor tempo possibile, visto che la velocità di propagazione della malattia è notevole.

Sintomi evidenti

I sintomi principali con cui possiamo capire che la pianta è stata contagiata sono diversi.

Per prima cosa, le foglie presenteranno macchie di colore giallo o bruno, tendenzialmente di forma triangolare. In più, anche lo stelo inizierà a colorarsi di marrone, e questo porterà la pianta alla morte in poco tempo. Ecco perché chi ha dei gerani deve stare molto attento a queste macchie su foglie e stelo e correre ai ripari per salvare le altre piante.

Inoltre le foglie avranno la tendenza a curvare verso il basso, come se non avessero ricevuto sufficiente acqua. Se, però, dopo averle innaffiate, la situazione non cambia, saremo in presenza di un segnale evidente della batteriosi.

Approfondimento

I gerani diventeranno belli da far invidia ai migliori vivaisti grazie a questo preziosissimo segreto che in pochi conoscono

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te