Chi ama i colori e la natura non può non fare questa cosa a settembre

Ogni stagione ha le sue bellezze e ogni mese presenta diverse tipicità. Con il cambiamento climatico in atto pare che la regolarità di questo ciclo naturale a cui eravamo abituati stia leggermente venendo meno. Motivo di preoccupazione certamente, ma anche volontà di riprenderci quel contatto con la natura che tanto ci fa bene.

Per quanto riguarda settembre, ci sono varie attività che possiamo fare. Chi ama fare trekking in montagna ha una lunghissima lista di luoghi dove andare, così come chi ama andare a cercare funghi. Chi ha uno spirito sensibile, artistico e delicato può scegliere alcune mete che presentano dei colori invidiabili. Ecco, chi ama i colori e la natura non può non fare questa cosa a settembre.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Fogliame autunnale o foliage

Esattamente. A settembre le piante con foglie caduche cominciano a cambiare colore. Infatti, le normali foglie verdi cominciano a tingersi di giallo, rosso, arancione, marrone e a volte persino di viola. Questo arcobaleno di colori caldi sembra quasi preludere a bellissimi tramonti, a giornate che ancora portano con sé un ultimo sussulto d’estate.

Le foto di quei paesaggi così colorati sono davvero uniche. In alcune parti del Mondo, e specialmente nell’America settentrionale, si assiste a un vero e proprio turismo stagionale, con tanto di viaggi organizzati. In Italia, purtroppo, non abbiamo ancora costituito una rete così vasta e capillare di agenzie che si occupano di questo tipo di turismo. Dunque, ecco alcuni consigli su come e dove ammirare al meglio il foliage italiano.

Chi ama i colori e la natura non può non fare questa cosa a settembre

Partiamo dall’Italia del Nord. In particolare in Liguria troviamo il Parco Regionale del Monte Beigua. Ci troviamo sui rilievi montuosi tra Savona e Genova. Facilmente accessibile anche in automobile, segnaliamo la Foreste della Deiva a Sassello o il Sentiero Archeologico. Una speciale menzione va alla Foresta regionale Tiglieto, in cui i colori autunnali esplodono in un arcobaleno di luce.

Se ci spostiamo in Lombardia, troviamo la Foresta dei Bagni di Masino, anch’essa caratterizzata da un foliage unico. Per raggiungerla dobbiamo andare in Provincia di Sondrio. La foresta si trova proprio a metà strada tra Sondrio e il Lago Maggiore.

Ultimo suggerimento: le Langhe piemontesi. Conosciute in tutto il Mondo per il vino, le langhe sono anche lo scenario ideale per godere di un paesaggio mozzafiato. Alpi sullo sfondo e colline piene di vigne in primo piano, le Langhe sono il quadro ideale per una giornata di relax e bellezza.

Approfondimento

Il borgo pieno di colori, sapori, emozioni e vini per delle vacanze italiane indimenticabili.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te