Cerchiamo di capire bene di quanto aumenterà l’assegno al nucleo familiare e cosa si deve fare per ottenere l’aumento

Con il decreto approvato dal Governo in data 4 giugno vi è stata la svolta. Ebbene, a partire dal primo luglio 2021 aumenterà l’importo degli assegni al nucleo familiare. Per la causa, sono stati stanziati in totale tre miliardi di euro.

Di questi 1 miliardo e 580 milioni sono destinati a coloro che non possono beneficiare degli ANF. Si tratta dei lavoratori autonomi, disoccupati o incapienti.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Ad essi spetterà un assegno per ogni figlio di età compresa tra 0 e 18 anni, fino al 31 dicembre 2021.

Il restante 1 miliardo e 420 milioni servirà per assicurare l’aumento degli assegni al nucleo familiare.

Ma cerchiamo di capire bene di quanto aumenterà l’assegno al nucleo familiare e cosa si deve fare per ottenere l’aumento.

Cerchiamo di capire bene di quanto aumenterà l’assegno al nucleo familiare e cosa si deve fare per ottenere l’aumento

Di quanto aumenterà l’assegno al nucleo familiare

La misura varata dal Governo assicurerà un vantaggio ad un numero esteso di famiglie italiane. Infatti, da una parte, si anticiperà l’assegno unico a quelle famiglie che non possono godere dell’ANF. Dall’altra, si aumenterà l’importo degli ANF.

Sicché, a partire dal primo luglio 2021 si dovrà rinnovare la richiesta degli assegni al nucleo familiare. Il periodo di erogazione andrà dal primo luglio al 31 dicembre 2021. Ciò in quanto, a partire dal primo gennaio 2022, gli assegni al nucleo familiare dovrebbero essere assorbiti dall’assegno unico ed estesi a tutti.

In particolare, per gli ANF è prevista una maggiorazione di 37,50 euro al mese per figlio, per le famiglie con 1 o 2 figli. Poi, vi è una maggiorazione di 70 euro per figlio nel caso di 3 o più figli.

Per quanto riguarda l’assegno unico, invece, l’importo sarà determinato in base all’ISEE. In particolare, in caso di ISEE fino a 7.000 euro, si otterrà 167,5 euro con 1 figlio, 355 euro con 2 figli, 653 euro con 3 figli. Gli importi, poi, si riducono in caso di ISEE più elevato.

Come chiedere l’aumento

Ci si è prefissato di capire bene di quanto aumenterà l’Assegno al Nucleo Familiare e cosa si deve fare per ottenere l’aumento: veniamo alla seconda questione.

Ebbene, l’aumento dovrebbe avvenire in automatico. Basterà solo fare la nuova richiesta a partire dal primo luglio, rivolgendosi ai patronati. L’INPS, comunque, estinguerà ogni dubbio con una circolare di chiarimento. Se, però, ci sono delle variazioni del nucleo familiare dipendente da nuovi nati, sarà necessario darne comunicazione all’INPS.

Approfondimento

In arrivo con il decreto ponte l’assegno unico per i figli che assicura fino a 600 euro al mese per 6 mesi

Consigliati per te