C’è una pianta bella e robusta e che non muore mai, diventando la regina del nostro giardino anche se mancano le piogge e regna la siccità

pianta aloe

In molte zone d’Italia non piove dall’Epifania. I fiumi sono in secca, i laghi al minimo storico e le campagne sembrano desertiche. A peggiorare la situazione, ecco giornate di vento forte e notti fredde e quasi ghiacciate. Dove sta andando la Natura lo sa solo lei. Un tempo marzo era il mese più instabile dell’anno e uno dei più piovosi. Adesso, per lo meno nell’area mediterranea, pioggia ne vediamo gran poca. Come se non bastassero gli attuali rincari, ecco quelli possibili per frutta e verdura.

Quasi come se il nostro portafoglio fosse una miniera d’oro. Mancanza di pioggia che ci costringe a bollette salate dell’acqua se vogliamo mantenere il giardino, le colture, le piante e i fiori. Anche in questo caso proviamo a vedere il bicchiere mezzo pieno, a proposito d’acqua, vedendo una pianta che dell’acqua non ne ha tanto bisogno. Una pianta però davvero bella che potrebbe essere una nuova idea per il nostro giardino. C’è una pianta bella e robusta e che non muore mai, a patto di non lasciarla al gelo e stando attenti che le radici non siano esposte all’umidità.

Una delle più gettonate del momento

Parlare di Aloe adesso significa aprire una parentesi davvero ampia e interessante. Ma pur sempre vista da altre angolazioni. Nel senso che questa pianta è diventata una compagna della quotidianità nella salute e nella cosmetica. Tuttavia fatichiamo ancora a vederla come la classica pianta da giardino. Eppure, grazie alle sue virtù, sarebbe anche una delle poche piante da tenere in camera da letto, senza paura del rilascio di anidride carbonica. Di Aloe ne esistono davvero tantissime qualità, ma noi conosciamo soprattutto quella “vera”. Lasciamo stare l’Aloe tradizionale e concentriamoci sulla pianta vera e propria.

C’è una pianta bella e robusta e che non muore mai, diventando la regina del nostro giardino anche se mancano le piogge e regna la siccità

L’Aloe è abituata a crescere in terreni anche sabbiosi e non particolarmente fertili, ma attenzione che non ama andare sotto lo zero. Se decidiamo di piantarla, scegliamole una bella posizione con la maggior esposizione possibile al sole. Se la acquistiamo per tenerla in casa, occhio alla zona più illuminata della casa che deve essere sua. Non è una pianta che vive d’acqua, pensando che:

  • d’inverno va innaffiata una volta al mese;
  • d’estate una a settimana.

Sicuramente non andrà a incidere sulla bolletta dell’acqua.

Approfondimento  

Via la ruggine dalle ringhiere dei balconi con questo sistema naturale

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te