C’è il segreto di Stato e non si tratta di armi, ecco l’altra vicenda europea di cui non sapremo l’evoluzione

Sulle armi ci può anche stare, ma non è l’unico argomento a rimanere top secret. Non coinvolge direttamente l’Italia, ma l’Europa e gli Stati Uniti. Curiosamente non si tratta di strategie tecnico militari da infliggere contro la Russia ma di panni sporchi, a questo punto, da lavare in famiglia. Nel mirino la coppia scandalo di Buckingham Palace, Harry e Meghan. Anzi il fatterello riguarda direttamente lei e si tratta di un’inchiesta sulle accuse di bullismo a carico della duchessa di Sussex.

Accuse mosse da parte di alcuni membri del personale. Sugli sviluppi dell’indagine, appunto, c’è il segreto di Stato e non si tratta di armi. Non sapremo mai se Meghan è stata cattivona come si dice o, come lei avrebbe più volte riferito, si tratterebbe di una congiura intessuta ad arte nei suoi confronti. Un modo altro per metterla alla porta.

Le due cognate

Adesso è piuttosto evidente che due galli in un pollaio non ci possano stare. E i recenti fatti avvalorano la tesi. Kate annusa gli onori di essere al fianco del secondo erede al trono nella linea di successione. E la parte le piace. Tant’è che dietro le quinte, ma nemmeno poi tanto, lavora alla popolarità sua e del marito. Nei limiti del possibile, insegue e imita la compianta Diana. Presenzia gli eventi pubblici in grande stile. All’occorrenza indossa anche l’abito riciclato. Insomma, le prova tutte, pur di ingraziarsi il popolo inglese.

C’è il segreto di Stato e non si tratta di armi, ecco l’altra vicenda europea di cui non sapremo l’evoluzione

Per Kate con la cognata Meghan, si sa, vale il proverbio «parenti serpenti». Se e quando Meghan c’è, Kate non fa mistero della sua intolleranza e se non c’è, molto meglio. E proprio mentre il Mondo aspetta la pubblicazione di un testo autobiografico di Harry, che in quel di Buckingham Palace temono molto, scoppia il bubbone. La duchessa avrebbe assunto atteggiamenti sgradevoli nei confronti di alcuni del personale fino ad arrivare al licenziamento di un paio di dipendenti.

Verità nascoste

Certo è facile immaginare in quegli ambienti, per il poco che c’è stata, Meghan dev’essere stata un po’ nervosetta. E quindi potrebbe anche starci che, nella debolezza umana, si scarica sull’altro la sofferenza per le mortificazioni che si ricevono dall’esterno. Ma sono illazioni e fantasie. La verità è negli atti dell’indagine sui quali vige il riserbo totale. Non a caso c’è il segreto di Stato e non si tratta di armi.

Lettura consigliata

Meghan e Kate, le cognate che non si parlano dal 2018 per le calze di Charlotte, rieccole al Giubileo di Platino

Consigliati per te