Bucce di patata, gli usi non alimentari che lasciano a bocca aperta

Le patate sono un alimento gradito a tutti e sempre presente nelle case. Tutti sanno che le patate a pasta bianca sono ottime bollite, mentre quelle a pasta gialla sono più adatte per le preparazioni al forno e quelle rosse sono perfette per purè e gnocchi.

Ma ora sono gli usi non alimentari delle bucce, che fino ad oggi abbiamo sempre gettato via, a lasciare tutti a bocca aperta. Ecco come sfruttarle per le pulizie di casa con l’aiuto degli Esperti di Casa e Giardino di ProiezionidiBorsa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Le patate detergenti

Le patate crude sono un ottimo detergente. Si usano per pulire vetri e specchi e per togliere le impronte rimaste sulle superfici in plastica o resina liscia, come gli sportelli dei pensili in cucina. Approfittiamo per pulire qualche finestra quando abbiamo a disposizione bucce di patate tagliate di fresco.

Basta strofinare dal lato della polpa per un po’ sulla macchia e infine ripassare con uno straccio di cotone pulito, leggermente inumidito.

Con le patate si puliscono rapidamente anche gli oggetti in vetro come i vasi per fiori e le di bottiglie di tutte le dimensioni, dalle oliere a quelle per liquori.

Basta riempire la bottiglia con pezzetti di patate crude, un cucchiaio di sale grosso e dell’acqua. Agitiamo bene, sciacquiamo e asciughiamo con un panno leggero di lino.

Bucce di patata, gli usi non alimentari che lasciano a bocca aperta

Con l’acqua di cottura delle patate, filtrata, si possono addirittura lavare i pavimenti e togliere aloni di calcare difficili da rimuovere. Ma anche far tornare lucida e brillante l’argenteria.

Per farlo è davvero semplice: basta lasciare immersi nell’acqua per un po’ i pezzi del servizio di posate e i soprammobili, per vederli tornare come nuovi.

La pelle delle patate bollite, neanche lei va gettata. Si può metterla nei vasi in giardino, come fertilizzante. Insieme agli scarti dell’insalata e dei broccoli, con i gusci d’uovo e le bucce di banana.

Le chips al tappeto

Bucce di patata: gli usi non alimentari che lasciano a bocca aperta. Se non piacciono le chips realizzate con le bucce di patate, usiamole per ravvivare i colori dei tappeti.

Laviamole bene, prepariamo una soluzione grattugiandole col mixer. Mettiamole a bagno in un litro di acqua bollente e lasciamo in infusione per almeno due ore. Dopo avere battuto il tappeto, e passato l’aspirapolvere, basterà passare uno straccio leggermente imbevuto con questa soluzione e il tappeto tornerà come appena comprato.

Consigliati per te