Bonus 1.000 euro è compatibile con reddito di cittadinanza e REM e indennità NASPI?

L’approvazione dell’imminente Decreto Sostegni fa sorgere molti dubbi in merito ai prossimi ristori.

In particolare in questa sede affrontiamo il tema della compatibilità ed incompatibilità tra le misure di ristoro maggiormente attese. Nello specifico ci chiediamo: il bonus 1.000 è compatibile con reddito di cittadinanza e REM e indennità NASPI?

In attesa del DS

La prima, doverosa e importante premessa da fare è che per avere risposte certe e sicure bisognerà attendere la pubblicazione del decreto. Solo dopo tale passaggio potremo parlare con sicurezza.

Tuttavia, è possibile vedere cosa è successo nel passato recente per farsi almeno un’idea di come sono andati finora i sussidi. Poi potrebbero anche essere confermati o rivoluzionati nell’impianto, staremo a vedere. Nel complesso, si tratta di decisioni che prenderà il legislatore ed è giusto sia così.

Vediamo cosa succede tra bonus 1.000 e REM

Il riferimento è all’indennità Covid omnicomprensiva di 1.000 euro destinata  ai lavoratori stagionali, intermittenti e partite IVA che rispettino certi fatturati.

Ora una Circolare dell’INPS ha chiarito che l’indennità Covid non è compatibile (o almeno con riferimento al passato) con il REM (art. 14 decreto Rilancio). In pratica i due sostegni non sono cumulabili.

Indennità Covid e RDC

Il bonus 1.000 è invece cumulabile con un’altra misura di sostegno, vale a dire il reddito di cittadinanza (RDC). In questi casi, specifica l’INPS, per i lavoratori beneficiari dell’indennità Covid e appartenenti a famiglie che percepiscono il RDC si procede a integrazione.

Cioè: se l’ammontare del RDC risulti inferiore a quello dell’indennità Covid, allora si procede ad integrare il beneficio del RDC. Questo aumento avverrà fino all’ammontare della stessa indennità e dovuto per ciascuna mensilità (art. 84, comma 13, D.L. 34/2020).

Vediamo se il bonus 1.000 è compatibile con reddito di cittadinanza e REM e indennità NASPI

Infine passiamo a prendere in considerazione le indennità di disoccupazione. Al riguardo, almeno fino a ieri valeva la regola per cui le indennità del tipo omnicomprensive erano compatibili e cumulabili. Il riferimento è alla NASPI, la DIS-Coll e l’indennità di disoccupazione agricola.

Qui le sole eccezioni (ossia l’incompatibilità) erano date dagli stagionali dei settori turismo e termali. E dei lavoratori in somministrazione operanti nei settori turismo e terme.

Abbiamo dunque risposto al quesito: ma bonus 1.000 è compatibile con reddito di cittadinanza e REM e indennità NASPI?

Consigliati per te