blank

Nuovi soldi in arrivo per NASPI e reddito di emergenza e proroga CIG

Conto alla rovescia per il Decreto Sostegno che in questa settimana potrebbe vedere finalmente la luce. Si tratta di un pacchetto di misure da 32 miliardi di euro, destinati a dare una risposta su molteplici fronti. Un mix di aiuti concreti che vedranno famiglie, contribuenti, dipendenti, autonomi e imprese tra i beneficiari delle misure che verranno adottate.

Entriamo dunque nel vivo: nuovi soldi in arrivo per NASPI e reddito di emergenza e proroga CIG.

Il nuovo pacchetto di misure: la proroga CIG

Tra le risposte attese nell’atteso Decreto c’è quella relativa alla proroga del blocco dei licenziamenti. Il Governo sta infatti lavorando per rifinanziare la Cassa integrazione Covid.

Fino a quando, non è dato saperlo. C’è chi parla fino a fine giugno, secondo altre voci si sta lavorando per rifinanziarlo per tutto il 2021. La differenza come si vede è notevole, e mai come in questi casi l’attesa ufficiale del Decreto è determinante.

Ad ogni modo si lavora per evitare lo spauracchio dei licenziamenti di massa non appena le misure di sostegno statali verranno meno.

Le novità attese dal Decreto: nuovi soldi in arrivo per NASPI e reddito di emergenza e proroga CIG

Con il trascorrere delle ore, giungono novità interessanti anche sul fronte reddito di emergenza (REM). La sottosegretaria al MEF, Maria Cecilia Guerra, ha confermato in un’intervista l’impegno dell’Esecutivo a garantire la rete di protezione sociale a famiglie e lavoratori.

Nello specifico del REM, da un lato sembra fatta per la riconferma della misura, che dovrebbe essere prorogata. Dall’altro però i dubbi riguardano il numero delle nuove mensilità: ci saranno 2 sole rate, quelle di gennaio e febbraio o 4?

Anche al riguardo la situazione è ancora incerta, e la parola d’ordine è: attendere (il Decreto Sostegno). Ad oggi il vero problema dell’Esecutivo è quello delle coperture.

Quando arriverebbero le nuove rate del REM?

Per quel che attiene i requisiti e le modalità di erogazione, non dovrebbero esserci grossi scostamenti rispetto alle erogazioni precedenti. Per cui chi ha già usufruito della misura il riconoscimento delle nuove rate dovrebbe essere d’ufficio senza fare alcuna domanda.

Al contrario, chi non ne ha mai fatto richiesta prima e gode dei requisiti per l’accesso alla misura avrà tempo e modo per inoltrare l’istanza. Basterà accedere al portale dell’INPS, tramite SPID, e procedere con la compilazione, o in alternativa farsi aiutare da un CAF.

Infine il capitolo tempi: quando verrà pagato (meglio: caricato) il REM?  Secondo le indiscrezioni sembra che ciò avverrà entro la fine di aprile. Il nuovo Esecutivo infatti vorrebbe affidare la gestione di questi sussidi a SOGEI, la società informatica controllata al 100% dal MEF.

Infine anche un cenno al reddito di cittadinanza: secondo quanto si apprende esso verrà rifinanziato per 1 altro miliardo di euro.

Ci siamo

In merito alla NASPI sembra fatta per la proroga della misura.

I dubbi riguardano invece l’arco temporale che la nuova proroga andrà a coprire. A cascata quindi sussistono ancora incertezze su chi rientrerà nello specifico della misura. Né sull’eventuale inclusione o meno dei beneficiari (di questa misura) delle proroghe già viste nei decreti precedenti.

Bonus in arrivo

Inoltre i sostegni non dovrebbero mancare per le imprese del comparto-neve (in pratica rimaste a secco quest’anno), per gli autonomi e i professionisti. Per quest’ultimi si parla ormai da giorni di bonus in arrivo.

In particolare andrebbe sottolineata la presenza nella bozza del decreto di una voce dedicata al fondo professionisti e autonomi. Che in passato ha ricompreso anche le risorse legate al bonus agli sportivi. Si ripeterà anche quest’anno? Non resta che attendere l’approvazione della prossima misura.

Dunque, nuovi soldi in arrivo per NASPI e reddito di emergenza e proroga CIG. Mentre nell’articolo di cui qui il link illustriamo tutti i pagamenti INPS in calendario per il mese di marzo.

Consigliati per te