Bisogna affrettarsi a chiedere il bonus facciate perché nel 2022 scenderà dal 90% al 75% e le famiglie spenderanno di più per la ristrutturazione

Il bonus facciate consente la ristrutturazione dell’intera facciata dell’edificio con il recupero dalle tasse del 90% della spesa sostenuta. Ma per usufruire ancora di questo vantaggio Bisogna affrettarsi a chiedere il bonus facciate perché nel 2022 scenderà dal 90% al 75% e le famiglie spenderanno di più per la ristrutturazione

Infatti il Governo ha osservato che esistono troppi e diversi bonus per le ristrutturazioni. Si va dal bonus facciate al bonus infissi, dall’Ecobonus al Superbonus 110%. Spesso in Italia ci si lamenta della difficoltà di orientarsi tra normative così diverse e numerose. Ecco che il Governo ha pensato di riorganizzare il sistema.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Il bonus facciate può scendere dal 90 al 75%

In questo tentativo di semplificazione il Governo vorrebbe proporre ai cittadini un unico e globale bonus ristrutturazioni. Consentirebbe di recuperare il 75% della somma spesa. Più semplicità, meno confusione, ma anche meno risparmio per le famiglie. Se questa proposta diventerà definitiva le famiglie risparmieranno meno.
Bisogna affrettarsi a chiedere il bonus facciate perché nel 2022 scenderà dal 90% al 75% e le famiglie spenderanno di più per la ristrutturazione.

Occorre fare molta attenzione perché in un primo momento sembrava che la riduzione al 75% dovesse riguardare anche il famoso Superbonus 110%. Come se lo Stato avesse all’improvviso deciso che restituire il 110% della spesa fosse una facilitazione eccessiva. Adesso sembra invece che il Superbonus 110% rimanga intatto e forse sarà anche prorogato. Ma l’unico modo per essere sicuri di risparmiare il più possibile è essere veloci.

Cosa si può chiedere

Il bonus facciate comprende le ristrutturazioni o le semplici puliture delle facciate esterne degli edifici. Comprende anche gli interventi su grondaie, cornici esterne, balconi ed ornamenti. Non comprende però nessun intervento interno né di ristrutturazione, né di pittura.

Si può chiedere il bonus facciate anche se l’edificio presenta abusi edilizi, a patto che siano di lieve entità. Devono cioè interessare al massimo il 2% della struttura.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te