Bastano pochi euro per rendere il telefono uno strumento utilissimo e non solo webcam, router o telecomando

Gli smartphone rappresentano ormai un elemento essenziale della quotidianità. Si utilizzano per semplificare la vita, facilitare le comunicazioni ed anche per risolvere problemi.

Negli ultimi anni, ad esempio, si è diffusa la conoscenza del fatto che si possa utilizzare un telefono come webcam, router o telecomando. Anche i meno esperti di tecnologia sono a conoscenza di queste funzioni e sono in grado di metterle in atto.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Tuttavia, pochi sanno che bastano pochi euro per rendere il telefono uno strumento utilissimo. È sufficiente, infatti, acquistare un cavo, che costa davvero poco, per trasformare il proprio smartphone in un’ulteriore risorsa per la vita di tutti i giorni.

Si chiama cavo Usb-OTG. L’acronimo sta per Usb On The Go. La sua funzione è quella di permettere a qualsiasi telefono (o anche tablet) di poter accogliere periferiche Usb.

Bastano pochi euro per rendere il telefono uno strumento utilissimo e non solo webcam, router o telecomando

Si può, ad esempio, collegare una chiavetta Usb e poter avere accesso all’archivio attraverso il telefono. Ma non solo.  Immaginando di avere un guasto al computer, si potrebbe collegare una tastiera e sfruttare momentaneamente lo smartphone come strumento per la videoscrittura, beneficiando di un supporto fisico.

Lo stesso si potrebbe dire, ad esempio, di un mouse. Ci si troverebbe ad avere sullo schermo del telefono un puntatore come quello che si ha sul computer, godendo di una maggiore precisione rispetto al touch screen.

Ci sono, ovviamente, 2 cose da considerare. La prima è che quando si acquista il cavo bisogna tenere conto dell’entrata del proprio telefono. Potrebbe essere micro-Usb o Usb di Tipo C.  O eventualmente quella specifica dell’iPhone. Uno dei 2 capi del cavo OTG dovrà assecondare questa caratteristica.

Verificare la compatibilità, soprattutto nei dispositivi più datati

C’è poi da verificare l’eventuale compatibilità del telefono con questa funzionalità. Le soluzioni sono 3. Una è farsi prestare un cavo OTG da un amico e valutarne l’eventuale funzionamento. Un’altra è cercare informazioni su internet relative al proprio dispositivo.

Oppure, su Android, scaricare dal Play Store un’applicazione che sia in grado di verificare la presenza di questa opportunità (Usb OTG Checker, ad esempio).

In generale la maggior parte dei dispositivi di ultima generazione è compatibile. Si tratta di  un’opportunità che molti potrebbero non conoscere, un po’ come accade per qualche piccolo trucco per avere delle belle foto, sfruttando i ritocchi con Snapseed.

Lettura consigliata

Moltissimi hanno questa app sul telefono ma tanti non ne conoscono questa strepitosa funzione per iPhone o Android

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te