Bastano 3 ingredienti per pulire la giacca di pelle scamosciata che sta conquistando le over 50

giacca montone

In questi primi giorni di novembre, non è stato difficile percepire il brusco, seppur assolutamente normale, calo delle temperature. Di conseguenza, si corre ai ripari e tra i primi capi ad essere chiamati in causa c’è proprio lui: il cappotto. Come è noto, in commercio ne esistono centinaia di modelli, di ogni forma, colore e lunghezza. Il più iconico è certamente quello color cammello, ma ci siamo mai davvero chieste quali sono i cappotti più adatti per slanciare la figura?

Certo, le più freddolose potrebbero non sentir ragioni: l’importante è che il soprabito tenga caldo. Caratteristica numero uno di un’altra giacca di stagione molto amata, ovvero quella di montone. Lo shearling conquista le ragazzine degli anni Ottanta e mantiene la sua popolarità fino ad oggi, regalando un look giovanile anche dopo i 40. Pur conquistata dal pregio e dalla comodità, qualcuna potrebbe però aver timore di utilizzarla di frequente per paura di macchiarla irrimediabilmente. In realtà, bastano 3 ingredienti per pulire la giacca di pelle scamosciata, un must da indossare per sembrare più giovani anche dopo i 50.

La soluzione a portata di mano

Innanzitutto, partiamo dal presupposto che prevenire è meglio che curare e quindi, nel caso specifico del montone, teniamo a portata di mano uno spray impermeabilizzante. Spruzzando una modesta quantità di prodotto sul capo in oggetto, gli garantiremo una maggiore protezione durante una giornata di pioggia. Per farlo, ricordiamoci di tenere il nebulizzatore a 20 o 30 cm dalla giacca e lasciamola arieggiare per 30 minuti prima di indossarla. Se invece lo shearling è proprio macchiato, le opzioni sono due: lavatrice o lavaggio a secco.

Nel primo caso, laviamo la giacca da sola e girandola al rovescio: scegliamo inoltre un programma delicato e aggiungiamo solo qualche goccia di ammorbidente. Chi preferisce la pulizia a secco ha comunque diverse opzioni, che vanno dalla gomma per cancellare bianca o marrone ai detergenti fai da te. In particolare, potremmo creare una miscela a base di bicarbonato, acqua gassata e aceto di vino bianco. Magari proviamola prima su una zona limitata della giacca, così da non incorrere in eventuali danni.

Bastano 3 ingredienti per pulire la giacca di pelle scamosciata, perfetta per essere giovanili e alla moda dopo i 50

Capito come destreggiarsi nel campo dei lavaggi, vediamo però anche come indossare questo grande classico della moda per valorizzare al meglio la figura. Superati gli anta, un modello particolarmente consigliato è quello color miele con pelo bianco, ma se ne abbiamo già un altro non importa. L’importante è abbinarlo ad un dolcevita e puntare su un outfit dai toni neutri, una garanzia per non sbagliare ed essere sempre eleganti.

In alternativa al classico pantalone nero sartoriale, andranno benissimo anche un paio di jeans tonalità denim o bianca. Ricordiamo infine che un altro capospalla molto in voga tra le cinquantenni per contrastare con stile il freddo di stagione è il blazer in lana. Infatti questa giacca, validissima opzione per chi non ama lo shearling in montone, è perfetta per nascondere i fianchi e sembrare più longilinee.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te