Basta un orologio per rinfrescare la casa d’estate con il venticello fresco ed evitare errori con finestre e persiane

Rinfrescare la propria abitazione d’estate è una necessità per tutte le famiglie italiane. Ad eccezione di chi ha la fortuna di vivere in alta montagna e che quindi gode di una temperatura mite, tutti gli altri devono trovare altre soluzioni. Certo, in commercio ci sono moltissimi condizionatori che possono ovviare al problema, ma il più delle volte costano molto cari e comunque ci fanno spendere soldi in energia. Sia la cultura popolare sia la tradizione ci vengono però in soccorso, dato che per secoli le persone hanno dovuto trovare soluzioni senza la tecnologia. Infatti, basta un orologio per rinfrescare la casa d’estate e renderla vivibile e rilassante.

Un antichissimo rimedio anti caldo

Spesso ce lo dimentichiamo ma noi italiani facciamo parte della cultura mediterranea e la nostra civiltà affonda le radici in Roma antica e nella Grecia classica. Già all’epoca infatti le persone tentavano di ottimizzare l’isolamento termico della propria casa, cercando delle soluzioni a portata di mano. In particolare, ce n’è una che sembra contro intuitiva ma che in realtà è proprio ciò di cui abbiamo bisogno. Se abbiamo degli infissi di qualità e delle persiane che riescono a coprire bene l’interno di casa nostra dobbiamo soltanto fare attenzione alle ore.

Basta un orologio per rinfrescare la casa d’estate con il venticello fresco ed evitare errori con finestre e persiane

Infatti, siamo tutti propensi ad aprire sempre le finestre in estate, pensando che il venticello fresco che percepiamo rinfreschi anche casa nostra. Grave errore, perché soltanto il venticello che ha una temperatura inferiore a quella di casa nostra in realtà la rinfresca davvero. Si stima che oltre le ore 9 o massimo 9 e 30 minuti di mattina, l’aria esterna sia già più calda di quella interna. Dovremo dunque chiudere tutto, persiane e finestre incluse, e aspettare poi la sera per riaprire tutto. Si stima che intorno alle 20 di sera l’aria sia più fresca di quella interna e dunque sia proprio il momento di aprire tutto.

Bisogna anche chiudere le persiane perché già solo la luce del sole trasmette il calore. Oltretutto, se vogliamo poi rinfrescarci ancor di più dobbiamo posizionare sui nostri davanzali e sui balconi delle piante o una tenda.

Approfondimento

Con questa temperatura ideale e perfetta in casa staremo sempre al fresco per tutta l’estate

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te