Bando INPS per 9.360 borse di studio da 1.000 a 2.000 euro per chi ha questi requisiti

Si tratta di un bonus universitari le cui domande di partecipazione possono essere inoltrate dallo scorso 27 gennaio, fino alle ore 12,00 del 1° marzo 2021.

Illustriamo dunque questo bando INPS per 9.360 borse di studio da 1.000 a 2.000 euro per chi ha questi requisiti. Scopriamo quali.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Soggetti ed oggetto del concorso alle borse di studio INPS

Si tratta di 9.360 borse di studio che l’INPS ha messo a beneficio degli studenti universitari figli (o orfani o equiparati) di dipendenti pubblici. Esse attengono a percorsi universitari, riferiti all’anno accademico 2018-19  e sono così ripartite:

a) 9.055 borse di studio da 2.000 euro per i corsi universitari di laurea. Esse sono relative a corsi di laurea triennale o magistrale o a ciclo unico, o Conservatorio o Istituti Musicali parificati. Oppure l’Accademia di Belle Arti, o corrispondenti a corsi di studio all’estero legalmente riconosciuti;

b)  305 borse di studio (mille euro ciascuna) vanno invece ai corsi universitari di specializzazione post lauream.

Requisiti di ammissione al concorso

All’art. 3 del bando sono indicati nei dettagli i requisiti di ammissione. Ritroviamo:

a) età inferiore ai 32 anni;

b) non aver già fruito per l’A.A. 2018/19 di simili aiuti economici erogate dallo Stato, Enti regionali di diritto allo studio, l’Istituto stesso. E il cui importo sia stato maggiore al 50% dell’importo di questa borsa di studio;

c) per i frequentanti i corsi di laurea, non risultare fuori corso e l’aver sostenuto tutti gli esami previsti dal piano di studio;

d) aver conseguito una media ponderata minima di 24/30. Mentre nel caso di conseguimento del diploma di laurea in quell’anno, che lo stesso non sia stato inferiore a 88 su 110 o equivalenti;

d) per chi concorre per le borse di studio riservate al post lauream, il voto deve essere non inferiore a 92/110.

Esponiamo il bando INPS per 9.360 borse di studio da 1.000 a 2.000 euro per chi ha questi requisiti

La presentazione della domanda è online sul sito dell’INPS. Tuttavia, occorre in primis essere presenti nella banca dati INPS. Per chi non lo fosse, il primo passo consiste allora nel compilare il modulo d’iscrizione. Questo andrà scaricato dal sito INPS, compilato in ogni sua voce e campo e presentato presso la sede INPS del proprio territorio.

Fatta la registrazione si passa alla domanda vera e propria. Ci si collega al sito INPS e s’inserisce nel motore di ricerca “Borse di studio universitarie”. Si apre la relativa scheda informativa e si clicca su “Accedi al servizio”, poi si accede all’Area riservata e infine alla voce “Inserisci la domanda”.

Chiudiamo con il bando INPS per 9.360 borse di studio da 1.000 a 2.000 euro per chi ha questi requisiti

Raccolte tutte le domande, si stilerà una loro graduatoria sulla base del punteggio conseguito da ogni singolo studente. Il punteggio è funzione di due parametri: media dei voti conseguiti nel 2018/’19 ed ISEE familiare.

In merito all’ISEE, il massimo è 14 punti e spetta a chi è al di sotto degli 8mila euro. Poi ci sono altre 4 fasce di punteggio che decrescono al crescere dell’ISEE, fino a giungere alla 6° e ultima fascia: 2 punti per chi supera i 40mila euro.

Abbiamo illustrato il bando INPS per 9.360 borse di studio da 1.000 a 2.000 euro per chi ha questi requisiti.

Consigliati per te