Aumenta la buonuscita per questi lavoratori dopo sentenza del TAR

Ogni lavoratore dipendente al termine del rapporto di lavoro ha diritto a degli emolumenti. Sia nel settore pubblico che in quello privato un dipendente ha diritto a ricevere dal datore di lavoro e al termine del rapporto di lavoro, delle somme accantonate durante tutti gli anni di lavoro. Si tratta della cosiddetta buonuscita, che viene chiamata anche Trattamento di fine rapporto (TFR) o Trattamento di fine servizio (TFS). La delicatezza dell’argomento è dimostrata dal fatto che spesso al termine dei rapporti di lavoro è proprio sulla liquidazione di questi emolumenti che lavoratore dipendente e datore di lavoro finiscono in causa. Contenziosi quindi che riguardano tanto i dipendenti del settore privato che quelli del pubblico impiego.

Indice dei contenuti

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Aumenta la buonuscita per questi lavoratori dopo sentenza del Tar

Finire in Tribunale per via di una liquidazione corrisposta ai dipendenti in misura inferiore a quella spettante è molto frequente. Non sono pochi i lavoratori che si rivolgono ai Giudici per dirimere contenziosi di questo genere. Ed è stato proprio un Tribunale, nello specifico il Tribunale Amministrativo Regionale (TAR), ad emanare una sentenza che potremmo definire storica. I lavoratori dipendenti interessati sono degli ex appartenenti alle Forze dell’Ordine che hanno aperto un contenzioso contro l’INPS proprio in materia di buonuscita. E sono stati i lavoratori dipendenti a vincere il contenzioso, dal momento che la sentenza del TAR ha dato loro ragione. Un braccio di ferro tra INPS e lavoratori che durava da tempo e che adesso è stato risolto. E ai lavoratori l’INPS deve concedere ben 6 scatti stipendiali con la buonuscita, che per il comparto difesa e sicurezza si chiama TFS.

Cosa hanno deciso i Giudici del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio

Il contenzioso ha riguardato dei militari appartenuti durante il servizio alla Guardia di Finanza. Si tratta di lavoratori che sono usciti dal servizio con oltre 55 anni di età e con 35 anni di lavoro. Nel momento dell’uscita l’INPS non ha loro riconosciuto col TFS le agevolazioni derivanti dai 6 scatti retributivi. Dopo le prime segnalazioni da parte dei lavoratori, direttamente agli uffici dell’amministrazione, e ad esito negativo delle loro istanze, gli ex finanzieri hanno deciso di rivolgersi al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio. TAR che ha dato loro ragione sostenendo come lecite le richieste è imponendo adesso all’INPS di provvedere a mettere a posto la situazione. Quindi aumenta la buonuscita per questi lavoratori ma non solo, perché così si crea un precedente di giurisprudenza. In pratica anche altri lavoratori in futuro potranno richiamare a questa sentenza per ottenere l’accettazione delle loro istanze.

Lettura consigliata

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te