Attenzione perché se non si paga l’affitto oltre allo sfratto si rischia il pignoramento del conto corrente o dello stipendio 

Con la crisi economica e le restrizioni imposte dal Governo per la pandemia Covid, molte le famiglie e le imprese in difficoltà. Far quadrare il bilancio a fine mese è sempre più difficile e l’affitto di casa o di un negozio ha un peso il più delle volte non sostenibile. Però, attenzione perché se non si paga l’affitto oltre allo sfratto si rischia il pignoramento del conto corrente o dello stipendio . In effetti il pignoramento può avvenire dopo il decreto ingiuntivo e in seguito l’esecuzione forzata in presenza dell’ufficiale giudiziario. Ma andiamo per gradi e verifichiamo cosa è possibile fare.

Attenzione perché se non si paga l’affitto oltre allo sfratto si rischia il pignoramento del conto corrente o dello stipendio

In effetti, quando non si paga l’affitto si rischia il pignoramento anche se l’inquilino è ancora nell’appartamento. In linea generale si procede al pignoramento in un momento successivo al procedimento di sfratto. La Legge prevede che:

a) il locatore intima lo sfratto dopo venti giorni di ritardo nel pagamento di solo un canone mensile;

b) l’inquilino può pagare il dovuto prima della risoluzione del contratto, interrompendo così la procedura;

c) l’inquilino può pagare i canoni arretrati anche davanti al Giudice con l’aggravio di interessi e spese legali. Inoltre, può chiedere al giudice un termine di novanta giorni per effettuare il pagamento;

d) nel caso in qui i canoni di affitto arretrati non sono versati entro i novanta giorni il Giudice ordina lo sfratto. Inoltre, emette il procedimento per il pagamento dei gli arretrati più tutti gli affitti non versati durante la procedura giudiziale;

e) il procedimento del giudice fa si che il creditore si può rivolgere all’ufficiale giudiziario per pignorare i beni dell’inquilino.

A rischio conto corrente e stipendio

Di solito il pignoramento riguarda beni immobili, ma se l’inquilino non ha bene intestati si procede al pignoramento del conto corrente, dello stipendio o della pensione. Bisogna precisare che lo stipendio o pensione, possono essere pignorati solo per un quinto.

Approfondimenti

Bastano solo 90 giorni per la segnalazione della banca in base alle nuove regole penalizzanti sul conto corrente per persone fisiche e imprese

Consigliati per te