Attenzione perché questa bevanda che prendiamo ogni mattina alza la glicemia così

Ci sono alcune bevande che certamente possono far bene alla nostra salute. Altre, invece, potrebbero rappresentare un rischio. Soprattutto se il nostro organismo già non è nel pieno della sua forma. In questo caso, se abbiamo qualche problema, dovremmo assolutamente informarci sul tipo di alimenti e bevande che possiamo o non possiamo assumere. Ne va soprattutto della nostra salute, quindi è un argomento fondamentale da affrontare.

Attenzione perché questa bevanda che prendiamo ogni mattina alza la glicemia così

In uno studio iniziato nel 2004 affrontato con il professor James D. Lane, si è deciso di provare gli effetti che una bevanda comune come il caffè può avere sulle persone che soffrono di diabete. E, secondo i risultati, pare che coloro che presentano questa malattia e che consumano in modo eccessivo la bevanda, hanno un problema. Impiegano decisamente più tempo a regolare i loro livelli di glucosio nel sangue. La ricerca non suggerisce di smettere totalmente di bere caffè ma, piuttosto, di controllarlo, standone alla larga quando possibile. Le ricerche sono ancora in corso, soprattutto perché gli studi per adesso hanno valutato ancora pochi casi. Ma avere delle informazioni in più può comunque tornarci utile per sapere come muoverci. Ma non è finita qui.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Il caffè può essere pericoloso se si ha il diabete e bisogna controllarne le dosi giornaliere

Attenzione: non si sta parlando di persone sane, quanto di coloro che soffrono di diabete di tipo 2. E, soprattutto se il caffè viene consumato dopo un pasto, potrebbe portare a un aumento del livello di glicemia. Si potrebbe arrivare facilmente a questo risultato con 5 tazze al giorno. Perciò, dobbiamo tenere sotto controllo le dosi e porre attenzione perché questa bevanda che prendiamo ogni mattina alza la glicemia così. Ovviamente, è opportuno che i soggetti diabetici  consultino il proprio medico curante e cerchino di capire cosa ne pensa.

Questo soprattutto perché gli studi a volte discordano tra di loro, trovandosi in comune su un unico punto fondamentale: non superare i 200 milligrammi di polvere di caffè al giorno per chi è già a rischio. Infatti, ci sono altre ricerche che sostengono che il caffè aiuti a prevenire il diabete consumato in un certo modo. Per questo motivo, consultare il proprio medico e capire quale sia la giusta strada da seguire nello specifico per noi è sicuramente la cosa migliore.

Approfondimento

Annientiamo l’invecchiamento e la glicemia alta con questo insospettabile ma davvero efficace ingrediente

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te