Un bacio carico di batteri e virus può costare veramente caro trasformandosi in una malattia

Abbracci e baci da oltre un anno e mezzo sono sempre meno per via dell’emergenza sanitaria che ha imposto un maggiore distanziamento tra le persone. In questo articolo non parleremo dei rischi dell’infezione del coronavirus ma di altro, però il mezzo di trasmissione è identico. Un bacio carico di batteri e virus può costare veramente caro trasformandosi in una malattia conosciuta da pochi.

Si tratta della mononucleosi, definita comunemente come “malattia del bacio”. Purtroppo questo virus colpisce grandi e piccini e il contagio avviene proprio attraverso la saliva e la condivisione di oggetti personali.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Dunque il nostro intento è di fornire al Lettore delle nozioni sulla mononucleosi per capire i sintomi e come fare prevenzione.

La mononucleosi

Le goccioline disperse per colpi di tosse e starnuti sono il veicolo maggiore per la trasmissione della mononucleosi. Purtroppo c’è da aggiungere un altro fattore: anche giocattoli, posate, bicchieri e piatti possono essere veicolo di contagio.

La malattia colpisce veramente tutti senza distinzione di età e stimola la produzione dei globuli bianchi, in particolare dei monociti.

I sintomi per bambini e adulti

I bambini giocando tra di loro e toccando oggetti senza particolare attenzione, sono maggiormente a rischio. L’incubazione è di 10–15 giorni.

I sintomi più ricorrenti una volta contratta la mononucleosi sono i seguenti: febbre, linfonodi dolenti, incremento di milza e fegato, mal di gola, dolori articolari e a volte inappetenza. Purtroppo i tempi di recupero sono lunghi dai 15 ai 25 giorni.

Il periodo di incubazione della mononucleosi negli adulti è tra uno e due mesi. Per gran parte i sintomi sono identici a quelli dei bambini.

Come scoprire la presenza della mononucleosi

Effettuando un particolare esame del sangue scopriamo la presenza di mononucleosi tramite anticorpi anti-EBV di tipo IgM.

I rimedi

È una malattia di origine virale perciò senza usare antibiotici scompare. Il trattamento consigliato sono antipiretici e antinfiammatori abbinando una buona idratazione. Logicamente il consulto medico è fondamentale e non bisogna assolutamente fare il fai da te.

Un bacio carico di batteri e virus può costare veramente caro trasformandosi in una malattia

Onde evitare di contrarre la malattia del bacio bisogna rispettare le comuni norme igieniche di base. Per stare veramente sicuri evitare di scambiare posate, bicchieri, bottigliette d’acqua, cibo con altre persone.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te