Attenzione all’ultimo aggiornamento di Windows, ecco come evitare di formattare il PC

Uno dei problemi principali di Windows è nel sistema degli aggiornamenti. Microsoft, c’è da dirlo, non ha fatto un gran lavoro per implementarli bene. Già il fatto che siano praticamente obbligatori non aiuta. Che si possa decidere solo in parte quando e come applicarli è un altro grande problema – assolutamente non presente su Linux, ad esempio.

A chi non è mai capitato, infatti, di rimanere bloccato durante l’orario di lavoro per un aggiornamento di Windows? Proprio alle 11:30 del mattino, nel pieno della stesura di una importante email, ecco che il sistema si rallenta. E non si capisce perché. La connessione internet sembra andare a criceti. I programmi rispondono dopo diversi secondi. Si impazzisce per capire cosa succede, e si scopre che Windows stava scaricando in background gli ultimi aggiornamenti. E, all’improvviso, la macchina si riavvia, costringendo ad aspettare anche per molti minuti.

Attenzione all’ultimo aggiornamento di Windows, ecco come evitare di formattare il PC

Ma non basta. Windows 10 è famoso per aggiornamenti pieni di bug che rischiano di provocare crash all’intero sistema. Recentemente, due cosiddetti pacchetti – il KB4598299 e KB4598301 – sono diventati temutissimi da chiunque usi il sistema Microsoft. Il motivo? Provocherebbero moltissimi blocchi fino al terribile Blue Screen of Death: un nomignolo che gli appassionati hanno dato alla classica schermata blu che si presenta quando Windows si blocca e crasha.

Questi aggiornamenti erano stati implementati su Windows 10 versioni 1909, 2004 e 20H2 e avrebbero dovuto correggere i problemi di alcune routine interne. Ma a quanto pare in essi si cela un bug che costringe al riavvio della macchina e, nei casi peggiori, a formattare il computer. Quindi, attenzione all’ultimo aggiornamento di Windows, ecco come evitare di formattare il PC. 

La soluzione? Disattivare gli aggiornamenti

Come risolvere, allora? Semplice: intanto, meglio disattivare temporaneamente gli aggiornamenti automatici di Windows. Basta andare in Impostazioni > Aggiornamento e Sicurezza > Windows Update > Opzioni Avanzate > Sospendi aggiornamenti (si può fare per un massimo di 35 giorni dalla data di disattivazione).

Poi, si può installare anche manualmente dal sito Microsoft la versione più recente di Windows. L’azienda ha infatti rilasciato l’11 febbraio una correzione a questi bug che dovrebbe risolvere i problemi della maggior parte degli utenti.

Consigliati per te