Come recuperare un vecchio computer e rimetterlo in funzione

Come recuperare un vecchio computer e rimetterlo in funzione? Ecco diversi metodi semplici, utili ed economici, a seconda se si abbia un pc fisso o portatile.

Non tutti possiedono o possono permettersi un computer nuovo. Molti magari hanno un vecchio portatile che usano da diversi anni, o un pc fisso – o desktop, come si chiama in informatica. Forse non vogliono spendere soldi per l’acquisto di una macchina che userebbero solo i bambini. In periodo di didattica a distanza e smartworking, questo può diventare un problema.

Ci sono però diversi trucchi che si possono utilizzare per capire come recuperare un vecchio computer e rimetterlo in funzione. Sono metodi semplici ed economici, che magari richiedono solo un po’ di lavoro. E non c’è neanche bisogno di essere degli ‘smanettoni’ esperti!

Recuperare un vecchio computer portatile

Questa forse è la situazione più comune, ma anche la meno flessibile. Spesso infatti i notebook hanno i componenti saldati direttamente sulla scheda madre. Si tratta del pezzo più importante dell’hardware, ovvero della parte fisica e meccanica di un computer. Questo rende difficile poter intervenire per sostituire i componenti più vecchi. Uno dei motivi per i quali un pc perde prestazioni, infatti, è che l’hardware diventa troppo datato per far ‘girare’ le applicazioni moderne.

Si può rimediare a questo problema, se il notebook ce lo permette, sostituendo il vecchio disco rigido con un nuovo disco allo stato solido. Grazie a una diversa tecnologia, gli SSD sono infatti molto più veloci e permettono una reattività del sistema anche 10 volte superiore.

Un altro metodo, se non è possibile smontare pezzi al notebook, è cambiare sistema operativo, ovvero il programma che permette di gestire l’intero computer. Se Windows è quello più conosciuto, non è però necessariamente quello più veloce.

Il miglior consiglio, per come recuperare un vecchio computer e rimetterlo in funzione, è quello di sostituirlo con Linux: si tratta di un sistema operativo molto più leggero e meno ‘gravoso’ per l’hardware. Questo vuol dire che le prestazioni miglioreranno, e di molto!

Come recuperare un vecchio computer fisso?

Discorso differente quando si parla di pc desktop, quelli con il ‘cassone’ e un monitor esterno.

Su questi modelli cambiare il disco rigido esistente con un SSD è molto più facile.

Ma non solo: si può anche sostituire la memoria RAM, un componente che permette di tenere aperte molte applicazioni insieme senza rallentamenti.

Le schede madri più datate sono compatibili solo con certi modelli di RAM, perciò prima di cambiarla è opportuno verificare.

Anche per i computer desktop vale il consiglio di provare un nuovo sistema operativo: ci sono tantissimi siti internet dedicati dove molti esperti e appassionati sono pronti a offrire il loro aiuto. Basta solo documentarsi un po’!

Consigliati per te