Attenzione alla trappola degli odori al supermercato che ci raddoppia la spesa

Noi di ProiezionidiBorsa cerchiamo sempre di essere attenti alla spesa e al risparmio dei nostri Lettori.

Sappiamo bene quanti sforzi si fanno per provare a mettere da parte quell’agognato 10% dello stipendio mensile. Tuttavia, è da un po’ di tempo che ci interessiamo a questioni che non sono legate a noi e nemmeno alla nostra volontà.

Come dimostrato in questo articolo, ci sono tantissime variabili che non possiamo controllare. Queste ultime, infatti, influiscono pesantemente sui nostri consumi. Attenzione alla trappola degli odori al supermercato che ci raddoppia la spesa.

Lo studio di Guéguen e Jacob

Per capire fino a che punto gli odori possano influenzare la nostra spesa, due accademici hanno condotto un esperimento. Con l’aiuto di un piccolo supermercato di quartiere, hanno provato a capire se i clienti fossero reattivi agli stimoli olfattivi.

Questo supermercato era diviso in sole due corsie, con a destra i prodotti salati e a sinistra quelli dolci. L’esperimento è durato tre giorni: durante il primo non si diffondeva nessun odore. Durante il secondo si diffondeva l’odore del pollo arrosto e per il terzo giorno l’odore della cioccolata calda.

I risultati dell’esperimento

I risultati del primo giorno sono stati in linea con le abituali spese delle persone. Tuttavia, si nota che con l’odore del pollo la vendita dei prodotti salati è aumentata del 51% rispetto al normale. Discorso simile per i prodotti dolci e il terzo giorno, anche se con minor intensità.

Abbiamo un aumento inferiore, ma pur sempre un aumento (+ 21%) della vendita di prodotti dolci rispetto al giorno di controllo. Questo esperimento è stato riprodotto varie volte e, con risultati leggermente diversi, conferma l’ipotesi di base.

Gli odori influenzano pesantemente le nostre scelte. Possiamo fare qualcosa? Ad ognuno la risposta. Quindi, attenzione alla trappola degli odori al supermercato che ci raddoppia la spesa.

Consigliati per te