Attenzione alla somma giusta da tenere sul conto corrente bancario o postale per evitare rischi e risparmiare spese e commissioni

È importante capire qual è la somma giusta da tenere sul conto corrente bancario o postale per evitare rischi e un aggravio di costi. Le banche impongono ai correntisti soglie di giacenza molto bassa sui conti correnti. Questo perchè il conto corrente a troppi zeri rappresenta un capitale da mettere in circolo ed investire in altre forme più redditizie. Ma bisogna fare attenzione alla somma giusta da tenere sul conto corrente bancario o postale per evitare rischi e risparmiare spese e commissioni. Scopriamo di cosa si tratta.

Sul conto corrente quanti soldi bisogna tenere?

Tra le domande più ricorrenti poste dai Lettori, la più frequente è la seguente: quanti soldi bisogna tenere sul conto corrente senza rischio? Non ci sono limitazioni sulla somma da tenere in giacenza sul conto corrente bancario o postale. Quindi, ciascun correntista è libero di depositare qualsiasi somma di denaro. Inoltre, può decidere di tenerli fermi sul conto corrente o destinarle a forme di investimento per un interesse maggiore.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Come risparmiare spese e commissioni

Bisogna fare molta attenzione alla somma giusta da tenere sul conto corrente bancario o postale per evitare rischi e risparmiare spese e commissioni. Infatti, se la giacenza media su un conto corrente supera i 5.000 euro, il contribuente dovrà pagare l’imposta di bollo.

Si tratta di un’imposta di 34,2 euro all’anno, di solito l’importo è prelevato su base trimestrale con addebito diretto in conto corrente. Per evitare l’aggravio di questa spesa bisogna mantenere la giacenza media sotto la soglia dei 5.000 euro.

Bisogna considerare anche un altro aspetto che riguarda l’effetto negativo dell’inflazione. Infatti, non è consigliato depositare in giacenza sul conto corrente grosse somme di denaro.

Perché, l’aumento dell’inflazione comporta un erosione del potere di acquisto.

Un’altra preoccupazione dei correntisti riguarda il fallimento della banca e cosa succede ai risparmi sul conto corrente. Grazie al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, i conti correnti con depositi fino a 100.000 euro sono garantiti.

Il rischio è per la giacenza di conto corrente che supera i 100.000 euro, in questo caso per la parte eccedente si potranno prelevare in maniera forzosa e saranno definitivamente persi.

Consigliati per te