Attenzione a questa truffa della Guardia di Finanza capace di prosciugare il conto in banca 

Al giorno d’oggi è necessario stare attenti a qualsiasi e-mail arrivi. Purtroppo, infatti, la truffa è dietro l’angolo per ogni persona che non sia capace di prestare le dovute attenzioni.

Queste tipologie di truffa diventano, però, ancora più pericolose nel momento in cui sono mascherate da messaggi delle Forze dell’Ordine. Ecco, quindi, perché è necessario fare attenzione a questa truffa della Guardia di Finanza capace di prosciugare il conto in banca.

E-mail e truffe, un fenomeno sempre più comune

In inglese si chiama phishing ed è una modalità di truffa che sta spopolando online. Truffatori, spesso residenti in paesi diversi dall’Italia, inviano delle e-mail spacciandosi per compagnie o istituzioni al fine di carpire i dati delle vittime. Queste metodologie di crimini possono sembrare facili da evitare. Ma possono rivelarsi, in realtà, assai insidiose.

In generale, infatti, è buona norma guardare l’indirizzo e-mail del mittente per capire se il messaggio è originale o no. Allo stesso modo, nomi di compagnie leggermente truccati, o proposte di prodotti a prezzi stracciati, dovrebbero sempre far squillare un campanello d’allarme.

Purtroppo, tuttavia, quando si tratta di truffe attuate da malfattori che si spacciano per Forze dell’Ordine è molto più difficile sottrarsi al crimine.

Attenzione a questa truffa della Guardia di Finanza capace di prosciugare il conto in banca

In particolare, negli ultimi giorni sta spopolando una truffa online particolarmente pericolosa. In sostanza le vittime ricevono una e-mail. Da parte della Guardia di Finanza. Nel testo della mail si informa che i destinatari sono state denunciate per evasione fiscale. Al fine di regolarizzare la situazione vengono richieste alle vittime i propri dati fiscali nonché quelli dei propri fornitori entro al massimo due giorni.

L’utilizzo di parole tecniche, e l’ansia provocata dal termine proposto, hanno portato molte persone a cadere nella trappola. Per maggiori informazioni è possibile leggere la pagina ufficiale appositamente dedicata dalla Guardia di Finanza al fine di contrastare la truffa in questione. La pagina è accessibile a questo link.

 

Consigliati per te