Attenzione a non perdere l’occasione d’oro per andare in pensione nel 2022 con questa domanda 

L’argomento pensioni diventa sempre più scottante in attesa che si concretizzino tutte le novità legislative. Proprio come illustrato nell’articolo “Svolgere uno di questi lavori aiuterà ad andare in pensione prima”.

Nel frattempo, si avvicina il termine per alcuni lavoratori di presentazione della domanda per potervi accedere a settembre prossimo. Infatti, l’INPS ha pubblicato la circolare del MIUR contenente importanti indicazioni per il personale docenti e ATA che vogliano richiedere il collocamento a riposo dall’1/9/2022.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

In particolare si tratta della circolare n.30142/2021, con cui il Ministero dell’Istruzione fornisce tutte le indicazioni da seguire per la domanda. Ma attenzione a non perdere l’occasione d’oro per andare in pensione nel 2022 con questa domanda. Infatti, l’INPS illustra tutti i termini entro cui dover presentare la domanda affinché possa accedersi al pensionamento dal primo settembre 2022. In particolare il personale docenti, educativo e amministrativo ha tempo fino al 31 ottobre per richiedere il collocamento a riposo a partire dal primo settembre 2022. Mentre i dirigenti scolastici hanno tempo fino al 28 febbraio 2022.

Mentre la successiva domanda di pensione si dovrà presentare online all’INPS. Nella circolare, pertanto, sono illustrate anche le modalità da seguire per presentare correttamente le domande per accedere alla pensione. Nonché le operazioni operative sull’anticipo del Trattamento di fine Servizio e di fine Rapporto (TFS e TFR).

Attenzione a non perdere l’occasione d’oro per andare in pensione nel 2022 con questa domanda

Coloro che vogliono accedere al pensionamento dovranno presentare la domanda entro il 31/10/2021 avvalendosi della procedura telematica POLIS, istanze online, sul sito del Ministero. Mentre coloro che intendono permanere in servizio per raggiungere il minimo contributivo, dovranno presentare l’istanza direttamente all’Ufficio territorialmente competente.

Inoltre entro tale data, dovranno presentare l’istanza anche coloro che pur avendo raggiunto gli anni contributivi per la pensione anticipata, non hanno ancora 65 anni. Anche in questo caso le domande dovranno presentarsi online mediante la procedura telematica POLIS sul sito del Ministero. Inoltre, sempre entro tale termine e mediante il Polis, gli interessati potranno revocare le predette domande precedentemente presentate.

Dopo aver presentato le istanze di cessazione, i lavoratori dovranno presentare la domanda di pensione all’INPS mediante:

  • SPID, CIE, o CNS;
  • Contact Center;
  • Patronati.

Le sedi competenti INPS provvederanno ad effettuare l’accertamento del diritto al pensionamento entro il 20 aprile 2022. La presentazione delle istanze entro il 31 ottobre è necessaria per accedere alla pensione a settembre 2022.  Le cessazioni dal servizio non potranno pertanto disporsi per le domande che perverranno successivamente.

Approfondimento

Anche a chi non è titolare di Legge 104 spetta la pensione anticipata con queste 3 opportunità

Consigliati per te