Agevolazioni alle startup con il Decreto Rilancio

Quali sono le agevolazioni alle startup con il Decreto Rilancio?

Le  startup innovative sono imprese giovani, ad alto contenuto tecnologico, con forti potenzialità di crescita e sono dal 2012 al centro della politica industriale italiana.

Tutti i requisiti li potete trovare su https://www.mise.gov.it/index.php/it/impresa/competitivita-e-nuove-imprese/start-up-innovative.

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le agevolazioni vecchie

Vediamo quali sono le agevolazioni alle startup dalla loro:

a) Permanenza del requisito dell’iscrizione del registro speciale delle startup per 5 anni;

b) Detrazione fiscale del 30% per le persone fisiche che investono in startup;

c) Estensione del visto di soggiorno per periodi superiori a tre mesi a cittadini extra UE, per investimenti di almeno 500.000 euro in startup;

d) Possibilità per le imprese (diverse da quelle che controllano direttamente o indirettamente la startup) di rendicontare, ai fini del credito d’imposta ricerca e sviluppo, le prestazioni rese dalle startup.

e) Messa a disposizione di un fondo di sostegno al venture capital, destinati a sostenere investimenti nel capitale. Anche tramite la sottoscrizione di strumenti finanziari partecipativi, l’erogazione di finanziamenti agevolati, la sottoscrizione di obbligazioni convertibili.

Il sostegno è previsto anche per altri strumenti finanziari di debito che prevedano la possibilità del rimborso.

Le nuove agevolazioni alle startup con il Decreto Rilancio

Le ulteriori agevolazioni alle start up con il Decreto Rilancio hanno rafforzato quelle preesistenti  e sono:

a) Le startup potranno permanere per un anno in più nell’apposito registro speciale per loro previsto;

b) Innalzamento della detrazione fiscale al 50% per le persone fisiche che investono in startup;

c) Dimezzamento ad euro 250.000 di investimento per l’ottenimento  del visto di soggiorno ai cittadini extra UE;

d) E’ esteso alle spese per contratti di ricerca extra muros stipulati con startup innovative. L’agevolazione è al 12%, le spese concorrono a formare la base di calcolo del credito d’imposta per un importo pari al 150% del loro ammontare;

e) Rifinanziamento per 200 mln di euro al Fondo di sostegno al venture capital, destinati a sostenere investimenti nel capitale. Anche tramite la sottoscrizione di strumenti finanziari partecipativi, l’erogazione di finanziamenti agevolati, la sottoscrizione di obbligazioni convertibili. O altri strumenti finanziari di debito che prevedano la possibilità del rimborso. E altri 200 mln del Fondo di garanzia PMI da destinare alle startup innovative.

Il consiglio da esperti di Economia e Fisco di Proiezionidiborsa è d’individuare attentamente tutte le opportunità di subentrare in startup con i fondamentali a posto e con un progetto interessante.

Grazie agli sgravi fiscali ad un costo relativamente basso si potrebbe fare un ottimo investimento.

Approfondimento

Fino a 60 milioni di euro di credito d’imposta sulla pubblicità

Bridge Asset
Bridge Asset
Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.