A 57 anni Linda Evangelista riparte con Fendi e fa pace col suo corpo

È stata tra le top model più famose al Mondo. Come lei solo nomi del calibro di Naomi Campbell e Claudia Schiffer. Donne di rara bellezza che fanno sognare stilisti e spettatori tra gli anni Ottanta e Novanta. Poi per Linda un brutto fattaccio la costringe a ritirarsi dalla scena. Canadese ma figlia di genitori italiani, subisce un intervento di natura “non chirurgica” che avrebbe dovuto aiutarla a ridurre la massa grassa attraverso il metodo del “raffreddamento localizzato”. Tecnicamente si chiama CoolSculpting. Una procedura che gli esperti definiscono di routine e non invasiva che però scatena nel corpo della donna dei rari effetti collaterali. Si tratta dell’iperplasia adiposa paradossale, che comporterebbe un aumento del volume delle cellule adipose in alcune parti del corpo.

Il corpo sfigurato

La reazione avversa colpisce la super modella al punto da deformare l’aspetto fisico e lei stessa si definisce «sfigurata». Tale situazione comporta il ritiro dalla scena pubblica e una grande sofferenza associata anche (dice) a depressione. Oggi arriva la rivalsa della donna che comunica una doppia notizia. La prima riguarda l’accordo extragiudiziario con l’azienda presso la quale si è recata in passato per i trattamenti. In qualche modo la modella sceglie di lasciarsi alle spalle la brutta vicenda. Decide di accettare il suo corpo e di non nascondersi più.

Ma soprattutto (e siamo alla seconda notizia) siamo certi a darle un forte impulso sia l’ingaggio di Fendi, per la campagna che celebra i 25 anni di nascita della Baguette. In questo modo, la famosa modella può ripartire. La Baguette è la storica borsa ormai simbolo e icona degli accessori del lusso. Una delle forme più imitate al Mondo nella sagoma rettangolare. Capace di comunicare eleganza e leggerezza.

A 57 anni Linda Evangelista riparte con Fendi e fa pace col suo corpo

Il 9 settembre a New York la Maison terrà una sfilata specialissima per celebrare e festeggiare l’anniversario d’argento della Baguette. E per farlo sceglie una testimonial d’eccezione. Trae un nome altisonante dallo storico repertorio di top model dell’ultima decade del Novecento. Quando la moda era quasi sempre sinonimo di tutto ciò che in qualche modo è inaccessibile, eccezionale e irraggiungibile. Proprio come la rara bellezza delle top.

Così a 57 anni Linda Evangelista riparte con Fendi, che la sceglie per la campagna e, manco a dirlo, la modella è più bella che mai. Ci saranno pure i ritocchi fotografici, ma i lineamenti, il fascino, lo sguardo e quel non so che di etereo nessuno lo potrebbe ricreare artificialmente. C’è e basta. Anche a 57 anni. Una vittoria personale che sugella l’aver fatto pace con sé stessa e la propria storia, nella buona e nella cattiva sorte. E un taglio del nastro che avviene in passerella. Cosa volere di più!

Lettura consigliata

Lustrini e pugnali nel mondo della Moda, le parole di Mariella Milani in quello che «nessuno vi ha mai raccontato»

Consigliati per te