800 euro dall’INPS con domanda entro settembre per imparare una lingua

Sostenere i figli nelle loro passioni e negli studi per ogni genitore è un immenso piacere, nonostante talvolta siano necessari grossi sacrifici. Tuttavia in un periodo come questo caratterizzato da una profonda crisi economica, arrivare alla fine del mese per tante famiglie è davvero difficoltoso. Per questo il nostro legislatore ha previsto diverse misure di sostegno per le famiglie con figli a carico. Ad esempio l’assegno unico, la possibilità di scaricare dalle tasse anche le spese scolastiche, il Bonus musica per l’iscrizione o l’abbonamento a scuole di musica.

Inoltre l’INPS periodicamente prevede diverse borse di studio che offrono importanti contributi economici agli studenti per corsi, viaggi di formazione e altro. Proprio recentemente ha pubblicato un bando di concorso avente ad oggetto borse di studio per corsi di lingua in Italia. In particolare il bando offre borse di studio a parziale copertura delle spese per fruire di un corso di lingua straniera in Italia. Esso è diretto agli studenti che nell’anno scolastico 2021-22 hanno frequentato gli ultimi due anni di scuola primaria, le scuole medie e superiori.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

800 euro dall’INPS con domanda entro settembre per imparare una lingua

Il suddetto bando è riservato ai figli o orfani ed equiparati dei dipendenti iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. Nonché dei pensionati iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici. La domanda di partecipazione al concorso può trasmettersi esclusivamente in via telematica già dal 20 luglio e fino alle ore 12,00 del 1°settembre 2022. Il corso di lingua, oggetto del concorso, è finalizzato ad ottenere la certificazione del livello di conoscenza A2, B1, C1, C2 rilasciato dai competenti Enti. In particolare dalla certificazione dovrà emergere il livello completo di lingua prescelto con valutazione delle competenze scritte e orali secondo il Quadro europeo di riferimento.

Il corso inoltre dovrà necessariamente svolgersi da settembre 2022 a giugno 2023, per almeno 4 mesi, prevedendo la frequenza obbligatoria per almeno 60 ore. Le lezioni saranno in presenza o in modalità online solo in caso di emergenza sanitaria dichiarata dal Governo. L’INPS pertanto prevede in tutto 6.100 borse di studio per un importo massimo di 800 euro ognuna per la frequenza al corso di preparazione all’esame. All’atto di presentazione della domanda dovrà prodursi anche la DSU per il rilascio dell’ISEE. Questo è necessario in quanto se ne terrà conto per l’attribuzione del punteggio.

Infine fermo restando l’importo massimo erogabile, il valore della borsa di studio si determina in misura percentuale tenendo conto il valore dell’ISEE. Ad esempio con un ISEE fino ad 8.000 euro la percentuale di riconoscimento rispetto al valore massimo erogabile di 800 euro sarà del 97%. Maggiore sarà l’ISEE e minore sarà pertanto la percentuale di riconoscimento. A questo punto non resta che affrettarsi per ottenere 800 euro dall’INPS con domanda entro settembre secondo le modalità indicate nel bando. Si tratta di un’importante occasione che potrà essere molto utile ai fini del curriculum.

Lettura consigliata

Alle famiglie con figli studenti oltre 10.000 euro dall’INPS

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te