5 azioni ad alto dividendo e forte potenzialità in Europa

5 azioni ad alto dividendo e forte potenzialità in Europa. Da molto tempo, per fortuna, si può investire comodamente da casa. Che si abbia un computer portatile, o uno fisso, o un tablet di qualunque marca, da parecchio tempo non è più necessario andare in banca per investire. Il cosiddetto investitore medio può tranquillamente operare da casa, ed allocare i propri soldi come meglio crede. Ovviamente è importante che lo faccia dopo essersi opportunamente consultato con il proprio consulente d’investimento, ma questa cosa la diamo per scontata. Solo un pazzo o un incompetente totale investirebbe da solo, non importa quale cifra o su quale mercato. Dando quindi per scontato che non si faccia da soli, ma che ci si rivolga ai professionisti per la consulenza, rimane l’immensa comodità di poter allocare il proprio denaro, i propri soldi, da casa propria.

Un’altra notevole comodità, data dal fatto di far parte di un mercato enorme come quello garantito dall’euro, è che per investire in qualunque altra nazione dell’eurozona non bisogna correre il rischio di cambio. Perché la valuta di tutte le altre nazioni, oltre all’Italia, è la stessa. E ciò consente di operare su Borse come quella di Parigi, di Francoforte, di Madrid o di Amsterdam utilizzando la stessa valuta che per operare a Milano.

Quindi, se ben ci pensate, Piazza Affari è solo una delle propaggini di un mercato europeo ben più grande della sola Italia.

Le possibilità di investimento, perciò, sono molto maggiori. Tra queste, da sempre, ci sono le azioni ad alto dividendo. Quelle cioè che, annualmente, restituiscono una parte dei loro ricavi all’investitore sotto forma di dividendo. Che poi è uno dei due scopi per cui si investe in azioni. L’altro, ovviamente, è la crescita del capitale investito. Nella scelta delle azioni che seguono ci siamo focalizzati proprio sui mercati che abbiamo prima nominato. Vediamo quindi 5 azioni ad alto dividendo e forte potenzialità in Europa.

5 azioni ad alto dividendo e forte potenzialità in Europa

In Francia abbiamo scelto Crédit Agricole. Mentre in Germania, BASF. Poi in Italia, Intesa Sanpaolo. In Spagna, Bankia. In Olanda, NN Group. Ciascuno di questi titoli azionari distribuisce un elevato dividendo. Nello specifico, Intesa del 13,84% (il più alto). NN Group del 7,57%, mentre BASF del 6,85%. Crédit Agricole viaggia al 9,48%, mentre Bankia fornisce un ottimo 12,46%. Un banale calcolo fornisce una media del 10.04%. Per comprendere bene la cosa, immaginate di investire in questi 5 titoli azionari un certa cifra, diciamo 50.000 €, divisa equamente, quindi 10.000 € cadauno. Ogni anno, solo di dividendi, riceverete 5.020 €. Più che sufficienti per diverse spese extra, o una bella vacanza.

O per reinvestirli nelle stesse azioni, magari, ed aumentare così quanto riceverete l’anno dopo.

Già da questi pochi dati si vede come queste società siano ad alto dividendo. Ma le forti potenzialità? Beh, in pochissime parole… BASF è il più importante gruppo chimico d’Europa, ed uno dei principali del mondo. Il Crédit Agricole è la più importante banca cooperativa d’Europa ed è la prima di Francia per ricavi. Intesa è la più importante e solida banca italiana. NN Group, da noi titolo sconosciuto a chi non si occupa di Borsa, è il più grande istituto assicurativo e di asset management olandese, spin off di ING, quella del Conto Arancio. Bankia, anch’essa sconosciuta a chi non si occupa di finanza ed investimenti, è soltanto il più grande gruppo bancario spagnolo. La potenzialità di questi gruppi non solo è fuori discussione, ma è acclarata.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te