3 vantaggi nel possedere un orto verticale in balcone o terrazza

Sono sempre più negli ultimi anni i cittadini e le associazioni che promuovono angoli nelle proprie case o nelle città dedicati agli orti verticali. Si tratta di installazioni più o meno semplici che trasformano il senso delle coltivazioni di fiori e piante. Possono così dire basta ai soliti vasi e ortaggi che crescono lungo cornicioni o piantati a terra tra erbe infestanti e scorrazzamenti di animali.

Con l’orto verticale cambia il metodo concettuale alla base della distribuzione nello spazio delle coltivazioni. E così, si scelgono pareti davanti alle quali allestire in varie forme delle coltivazioni. Una manna dal cielo per quanti desiderano avere angoli fioriti, anche con pochi metri a disposizione. Inoltre, è un metodo per riciclare vecchie scarpiere, pallet e bottiglie di plastica altrimenti da buttare. Molti però desistono dall’impresa, oppure non si soffermano sulle ragioni e possibilità che questa soluzione offre. Così ecco 3 vantaggi nel possedere un orto verticale in balcone.

Verdura di stagione in poco spazio

Pochi ci pensano, ma una potenziale immensa opportunità deriva dal lato estetico ed ornamentale. La parete di verde creata può fungere tranquillamente da separatore tra spazi. Oppure, potrà servire per nascondere elementi di arredamento o di utilità pratica ben poco apprezzabili. Pensiamo a bidoni della spazzatura, a contatori elettrici oppure a ripostigli degli attrezzi. D’un colpo, dove prima vigeva il disordine, ora potrebbe comparire un ordine verde e rilassante. Allo stesso modo possiamo completare e risolvere l’impatto di una parete che prima ci sembrava vuota e desolata.

Questo punto ci porta ad un’ennesima considerazione. Un orto verticale può fungere da isolante termico. Pensiamo ad una terrazza esposta costantemente al sole durante l’estate. Oppure che d’inverno punta a settentrione, da dove arrivano aria fredda e basse temperature. Le foglie permettono di assorbire una parte consistente di queste conseguenze sgradevoli. Anche pochi gradi possono fare la differenza in queste stagioni e sancire la differenza tra un ambiente vivibile ed uno poco confortevole.

Il ritorno può diventare sul lungo termine anche economico. Per molte ore in più potremo evitare di utilizzare il condizionatore ed il riscaldamento inutilmente. Con i rincari continui delle bollette questo aspetto diventa sempre più desiderabile. Non dimentichiamo infine che l’isolamento può riferirsi anche all’acustica, che ne risulterà più isolata e dunque maggiormente benefica per noi.

3 vantaggi nel possedere un orto verticale in balcone o terrazza

Infine, ecco un’ulteriore validissima spiegazione, ovvero il risparmio. Questo si riferisce a praticamente tutti i fattori coinvolti. Poca terra, pochi sforzi gestionali, pochi rifiuti e molti frutti. Avere prodotti a km 0 è sempre una grande soddisfazione. Razionalizzare lo spazio permette poi di semplificare molti atti della cura. Se ad esempio d’inverno temiamo per il freddo, possiamo coprire il nostro orto verticale con un unico telo.

Peraltro in tema di risparmio delle risorse possiamo compiere un passo ulteriore. Si tratta di un sicuro investimento il semplicissimo oggetto che consente di risparmiare acqua ed utilizzarla per irrigare o per vari usi domestici.

Lettura consigliata

3 trucchi per piantare il limone in casa in autunno e inverno

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te