3 trucchetti furbi per tenere i piedi caldi nelle scarpe e sentirsi subito meglio anche nelle giornate più umide e fredde

É bastato l’arrivo dei primi freddi per far ricordare a molti cosa si prova ad avere i piedi come due ghiaccioli.

Una condizione decisamente fastidiosa che, molto spesso, è frutto delle temperature più rigide dell’ambiente circostante, associate anche a calzature poco adatte. Talvolta, questo disturbo è legato anche ad altre problematiche. Il fenomeno dei piedi freddi, infatti, può manifestarsi anche a causa di una scarsa circolazione del sangue. Oppure come conseguenza del diabete, del malfunzionamento della tiroide o di altro. Dunque, se il problema persiste è buona norma consultare un medico specialista.

Nella maggior parte dei casi, possiamo sintetizzare dicendo che i piedi freddi sono il simbolo dei più freddolosi.

Per non avere più paura del freddo esistono diversi escamotage pratici e veloci. Di seguito, mostreremo 3 trucchetti furbi per tenere i piedi caldi nelle scarpe e sentirsi subito meglio anche nelle giornate più umide e fredde.

Prima, però, meglio conoscere i segreti per non aver mai più imbarazzo per talloni screpolati e piedi doloranti.

Coccolare i piedi, infatti, è un’azione fondamentale tanto quanto prendersi cura di mani e viso. A tal proposito segnaliamo anche questo trucco per avere il viso più fresco e levigato anche dopo gli “anta”, senza spendere una fortuna.

3 trucchetti furbi per tenere i piedi caldi nelle scarpe e sentirsi subito meglio anche nelle giornate più umide e fredde.

Oltre al movimento fisico che costituisce sempre un alleato importante per sconfiggere i piedi freddi, ci sono diverse valutazioni da fare.

La prima, ovviamente, riguarda le scarpe utilizzate. Da evitare calzature con inserti in cotone che si bagnano facilmente e non trattengono il calore. Da esaminare bene anche le classiche scarpe da passaggio e addirittura molti stivali invernali. Tantissimi, infatti, sono i modelli di stivali chiamati “invernali”, ma che a causa di una scarsa qualità mantengono i piedi umidicci e per niente caldi.

Il materiale da preferire è quello cosiddetto “tecnico”, indicato per combattere il freddo. Vanno benissimo anche scarpe che contengono lana merino che dovrebbe assorbire l’acqua e mantenere il piede asciutto.

Oltre a questi due consigli, possiamo sfruttare qualche piccolo trucchetto veloce.

La tecnica del doppio calzino, ad esempio, è una risorsa preziosa che in molti sottovalutano. Difatti, molto spesso è più utile indossare un doppio paio di calzini che averne solo uno. Attenzione, però, a non scegliere modelli troppo stretti, potrebbero impedire la giusta circolazione.

Se da un lato indossare il “doppio calzino” ci aiuta a tenere più caldo il piede nelle scarpe, dall’altro il segreto sta sempre nel materiale di cui sono fatti i calzini.
Difatti, pensare che i calzini spessi apportino più calore al piede è un falso mito molto diffuso. Materiali troppo ingombranti possono comprimere il piede nella scarpa e diminuire la mobilità delle dita, riducendo anche la circolazione. Come per le calzature, anche per i calzini esistono dei materiali adatti per l’inverno.

Infine, molto utili sono le solette termiche. Grazie ad un sistema innovativo ricaricabile e con batteria al litio sarà possibile regolare la temperatura all’interno delle scarpe.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te