blank

2 bandi di concorso per 96 posti di lavoro a tempo indeterminato in questa Regione

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 14 del 19 febbraio sono stati pubblicati 2 bandi di concorso per 96 posti di lavoro a tempo indeterminato in questa Regione. Stiamo parlando delle Marche e si tratta di due concorsi per titoli e esami.

I 2 bandi di concorso a tempo indeterminato

Nello specifico, gli impieghi messi a bando attengono a:

a) 36 posti di assistente amministrativo contabile C/AF, categoria C. Di questi, 7 sono riservati al personale dipendente della Giunta regionale. Altri 11 invece ai militari volontari congedati ai sensi del D.Lgs. n.15 del marzo 2010;

b) 56 posti di funzionario amministrativo e finanziario D/AF, categoria D. Anche qui 7 posti sono riservati al personale dipendente della Giunta regionale, e 17 ai militari volontari congedati.

Requisiti per la partecipazione

Molti (ma non tutti) dei requisiti necessari per la partecipazione ai due concorsi coincidono. Tra questi citiamo: la cittadinanza, l’idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni, il godimento dei diritti civili politici. Poi: la maggiore età, che tuttavia non dovrà essere superiore all’età di collocamento a riposo d’ufficio, e l’assolvimento degli obblighi militari, laddove previsti.

Ancora, si richiede il non essere mai stati destituiti dall’impiego o licenziati per motivi disciplinari o dispensati dall’impiego presso una P.A.

In merito ai titoli di studio entrano in gioco i distinguo. Per i 36 posti C/AF si chiede il possesso di un diploma quinquennale di scuola superiore. Per la posizione D/AF si richiede la laurea o in area Economia, o Giurisprudenza, o Scienza politiche, o equipollenti per legge.

Vediamo i 2 bandi di concorso per 96 posti di lavoro a tempo indeterminato in questa Regione

Le domande, in entrambi i concorsi, scadono il 16/03/2021 e vanno presentate solo in via telematica attraverso SPID, CIE o CSN. Occorre utilizzare l’applicazione informatica disponibile sul sito della Regione Marche, sezione “Amministrazione trasparente – Bandi di concorso”.

I candidati dovranno dichiarare tutto quanto è richiesto dal bando e dall’applicazione informatica. Alla domanda dovrà essere allegata la ricevuta del versamento di euro 10, a favore della Regione Marche, mediante la piattaforma PagoPA.

Articolazione del concorso

Altri distinguo si ravvisano in tema di articolazione del concorso. Per chi partecipa al profilo C/AF ci sarà 1 prova scritta e 1 orale. Esse verteranno su elementi di diritto amministrativo, contabilità pubblica, L. 190/2012, D.Lgs. 33/2013, D.Lgs. 50/2016.

Per l’altro concorso, i candidati sosterranno invece due prove scritte (di cui una a contenuto pratico) e una prova orale. In questo caso le materie riguardano il procedimento amministrativo, gli obblighi di pubblicità e trasparenza degli atti amministrativi, l’anticorruzione.

In entrambi i casi le prove scritte sono valutate in trentesimi e si accede all’orale solo se ad entrambe si è ottenuto almeno 21/30. La valutazione dei titoli sarà la seguente: il 50% del punteggio è legato ai titoli di studio; il 40% ai titoli di servizio e il 10% ai titoli vari.

Ad ogni modo invitiamo il Lettore a prendere visione integrale dei bandi per tutte le specifiche del caso. Abbiamo dunque illustrato 2 bandi di concorso per 96 posti di lavoro a tempo indeterminato in questa Regione. Infine, nell’articolo di cui qui il link illustriamo altri 121 posti a tempo indeterminato.

Consigliati per te